Facebook è il social network più utilizzato al mondo, motivo per il quale molti cyber criminali utilizzano questa piattaforma per mettere in atto truffe ai danni degli utenti. L'ultima segnalazione arriva dalla pagina Facebook "Una vita da social" che evidenzia una truffa mediante l'utilizzo dei post sponsorizzati che la piattaforma di proprietà di Mark Zuckerberg mette a disposizione di tutti coloro che gestiscono una pagina Facebook.

Attraverso un post sponsorizzato, infatti, gli amministratori di pagine possono mettere in evidenza un particolare post e mostrarlo ad un determinato pubblico sfruttando una serie di informazioni come l’età, il sesso e gli interessi. In questo modo l'inserzionista è in grado di selezionare il pubblico da colpire, raggiungendo gli utenti di interesse senza disperdere il budget a disposizione per l'inserzione.

Come riportato dai responsabili della Polizia di Stato, però, questo strumento in qualche occasione è stato utilizzato da truffatori per attivare costosi abbonamenti a pagamento sugli smartphone delle vittime: "A un utente è stato attivato un servizio a pagamento per il solo fatto di aver cliccato su un’inserzione sponsorizzata sul meteo. La malcapitata ha cliccato per poter sapere le condizioni meteo e pochi secondi dopo gli è arrivato un sms in cui si annunciava la sottoscrizione dell’abbonamento GoContent alla modica cifra di 5€ a settimana". Come spesso accade in queste occasioni il consiglio della Polizia postale è di fare attenzione ai link che si aprono ed affidarsi sempre ai siti ufficiali.