Secondo un recente report pubblicato dal team di Facebook, a partire dalla fine del mese l'app Facebook Messenger non sarà più disponibile su alcuni smartphone. Nel dettaglio, come confermato anche da una notifica che è comparsa ad alcuni utenti con uno dei dispositivi in questione, dal mese di aprile 2017 l'applicazione di messaggistica istantanea di proprietà di Mark Zuckerberg non supporterà più i device con sistema operativo Windows Phone 8 che Windows Phone 8.1. Novità anche per le versioni meno recenti dell'app per smartphone Android e iOS, in questo caso gli utenti dovranno semplicemente recarsi sul Google Play Store o App Store e scaricare la versione più recente del servizio.

Come riportato nel blog pubblicato sul sito ufficiale di Facebook Messenger, infatti, a partire dalla fine del mese di marzo 2017 l'applicazione non sarà più disponibile per gli utenti Android che utilizzano la versione 55 di Facebook per Android rilasciata a novembre 2015 e la versione 10 di Messenger pubblicata ad agosto 2014. Per quanto riguarda gli utenti iOS invece le versioni che non saranno più supportate sono la versione 26 di Facebook per iPad dell'ottobre 2011, Messenger 8 di luglio 2014 e Facebook per iOS dell'ottobre 2011.

"Grazie per aver scelto di usare Messenger. Ci dispiace informarti che dalla fine di marzo, la versione dell’app che stai usando non sarà più supportata e non potrai più inviare e ricevere messaggi. Per continuare a inviare e ricevere messaggi da Facebook sul tuo telefono, effettua l’aggiornamento della tua app Facebook alla versione più recente"

In conclusione dunque per poter continuare ad utilizzare Facebook Messenger su iOS e Android sarà sufficiente aggiornare l'applicazione all'ultima versione rilasciata dal team del colosso di Menlo Park, più complicata la situazione per gli utenti in possesso di uno smartphone Windows Phone 8 e Windows Phone 8.1 che potranno continuare ad utilizzare Messenger solo aggiornando il sistema operativo a Windows 10 Mobile, non supportato da tutti i dispositivi in commercio. Con buona probabilità la scelta di abbandonare le versioni meno recenti dell'app è legata alla sicurezza degli utenti, le nuove versioni correggono infatti diversi problemi e bug scoperti dagli ingegneri di Facebook nel corso degli anni.