Facebook ha da poche ore iniziato a testare una nuova funzionalità all'interno dell'applicazione per dispositivi mobile: "Instant Videos", una novità in grado di migliorare l’esperienza d'uso dei filmato all’interno della piattaforma e soprattutto utile per risparmiare traffico dati quando si naviga senza connessione WiFi. Come riportato dalla redazione di TechCrunch, infatti, grazie alla nuova funzione Instant Videos, gli utenti Facebook che accedono al social network tramite app per smartphone avranno la possibilità scaricare i video quando il dispositivo è connesso ad una rete WiFi, così da essere pronti per la visione ogni volta che si accede all'app, anche se si naviga tramite la rete dati.

Questa novità rappresenta un'ottima soluzione per risparmiare GB dal proprio piano tariffario e rendere più veloce il caricamento dei video che risulteranno già pronti per essere visualizzati, senza la necessità di attendere i classici tempi di caricamento. La nuova funzionalità Instant Videos di Facebook ricorda gli Instant Articles, il formato di Facebook pensato per caricare più velocemente gli articoli di numerosi siti web. Va tuttavia evidenziato che al momento la funzione Instant Videos non è ancora disponibile per tutti gli utenti, il team di ingegneri del colosso di Menlo Park è al lavoro per testare questa novità all'interno di un ristretto gruppo di utenti con smartphone Android, se la fase di sperimentazione dovesse andare a buon fine senza dubbio la piattaforma estenderà la novità a livello globale, consentendo agli oltre 2 miliardi di utenti iscritti a Facebook di utilizzare gli Instant Videos per risparmiare traffico dati e velocizzare il caricamento dei filmati sul social network.

Ad oggi non è chiaro se la funzione Instant Videos di Facebook pre-caricherà solo i contenuti presenti all'interno del News Feed o quelli della nuova sezione Facebook Watch, inoltre molti utenti sono scettici sul fatto che in questo modo l'applicazione richiederà molto spazio sul dispositivo poiché andrà a salvare i contenuti video sotto rete WiFi nella memoria dello smartphone. Non ci resta che attendere nuove informazioni a riguardo per comprendere nel dettaglio come funzionerà la novità.