In occasione dell'evento Google I/O 2016 i vertici dell'azienda di Mountain View hanno anticipato quelli che saranno i piani per i prossimi anni per quanto riguarda la realtà virtuale. A partire dall'uscita del nuovo sistema operativo per dispositivi mobile Android 7.0 Nougat sarà reso disponibile il supporto alla VR Mode e Daydream. Inoltre presto la realtà virtuale sarà supportata anche dal browser Google Chrome che permetterà di navigare su Internet con i visori per la realtà virtuale in commercio.

In attesa della pubblicazione dei primi siti internet ottimizzati per la navigazione tramite visore per la realtà virtuale, il team di ingegneri di Big G è al lavoro al fine di consentire la navigazione VR su ogni pagina web, così da permettere agli utenti di indossare gli occhiali per tutto il tempo necessario e non solo per specifiche pagine web. Nelle ultime ore sono giunte nuove informazioni a riguardo dalla redazione della testata giornalistica Engadget che ha evidenziato una serie di nuove funzionalità scoperte all'interno delle ultime versioni Beta e Dev di Google Chrome.

Nel dettaglio all'interno dell'ultima release di Google Chrome Beta è infatti presente un'opzione che consente di attivare la compatibilità con lo standard WebVR. Un'impostazione analoga è disponibile anche in Google Chrome Dev dove è disponibile l'opzione per attivare l’interfaccia ottimizzata per la realtà virtuale VR Shell. Attualmente si tratta di funzionalità in fase di sviluppo e quindi non disponibili per tutti gli utenti che utilizzano il browser Chrome. Nonostante ciò, stando alle indiscrezioni, il rilascio di WebVR potrebbe venir introdotto nel corso del prossimo aggiornamento che introdurrà anche il supporto per i visori Oculus Rift e HTC Vive per la versione desktop del browser di Google.