Secondo quanto riportato nel corso delle ultime ore dalla redazione di Business Insider, lo scorso anno Google avrebbe provato ad acquisire Snapchat per 30 miliardi di dollari. Nel dettaglio il colosso di Mountain View avrebbe tentato di acquisire Snap, la società a cui fa capo Snapchat per ben due volte: nel 2013 per una cifra pari a 4 miliardi di dollari, quindi con un'offerta superiore a quella di Mark Zuckerberg che tentò di portare a casa l'azienda di Evan Spiegel per 3 miliardi e successivamente nel 2016, poco prima dell'IPO, offrendo ben 30 miliardi di dollari.

In entrambi i casi però, stando ai rumor, il CEO di Snap Evan Spiegel rifiutò la proposta. Non è tuttavia escluso che tra Snapchat e Google sia nata una sorta di partnership che potrebbe portare alla nascita di qualche collaborazione già a partire dai prossimi mesi. L'obiettivo sarebbe da una parte quello di rafforzare la presenza di Google nel settore dei social network e dall'altra una spinta per ottimizzare la monetizzazione da parte di Snapchat sfruttando il know-how dei responsabili Google nel mercato dell'advertising.

Nonostante negli ultimi mese l'app di messaggistica Snapchat ha subito un declino a causa delle forte crescita delle Instagram Stories che hanno sottratto utenti all'app di Spiegel, Snap continua il suo percorso di crescita nel settore degli hardware e dopo aver lanciato gli Spectacles, gli occhiali connessi allo smartphone in grado di registrare video da condividere su Snapchat, sembrerebbe ora interessata all'acquisizione della startup cinese Zero Zero Robotics, specializzata nella produzione di droni per selfie.