Il numero uno di Google Street View ha da poche ore annunciato di aver abbandonato la compagnia di Mountain View per passare a Lyft, il principale concorrente di Uber che offre servizi di ride sharing. Luc Vincent fino a qualche giorno fa si trovava al comando del gruppo Street View, la piattaforma di proprietà di Google che permette agli utenti di osservare le strade di tutto il mondo con immagini a 360 gradi.

Dopo ben dodici anni di attività all'interno del gruppo di Big G, dunque, il responsabile del servizio Google Street View ha consegnato le sue dimissioni per andare a ricoprire il ruolo di Vice President of Engineering di Lyft. Tra le prime attività di Vincent all'interno della nuova compagnia la mappatura in tempo reale dei territori ed il miglioramento delle informazioni all'interno dell’app per dispositivi mobile.

La notizia è stata riportata anche sul blog ufficiale del servizio di ride sharing Lyft: "Siamo felici di dare il benvenuto a Luc Vincent. Nel suo ruolo di Vice President of Engineering, Luc guiderà il nostro impegno per quanto riguarda Mapping e Marketplace, assicurandosi che la nostra rete di trasporti in real time continui ad offrire la migliore esperienza possibile a milioni di passeggeri e autisti, attraverso innovazioni che riguardano la rapidità, l’incontro tra domanda e offerta, i costi e la mappatura". In passato anche Uber ha sottratto dipendenti dal gruppo di Mountain View, come ad esempio nel 2015 quando ha assunto Daniel Graf che per anni si è occupato del servizio Google Maps.