Da qualche settimana sono disponibili per l'acquisto i nuovi smartphone della linea Pixel, i dispositivi Google che durante la fase di pre-ordine hanno registrato un numero di prenotazioni superiori alle attese tanto che l'azienda di Mountain View si è vista costretta a dover ritardare la consegna di alcuni device a metà novembre. Questa situazione ha generato la rivendita di molti smartphone Pixel all'interno di portali web non autorizzati che hanno messo in vendita il dispositivo precedentemente acquistato su Google Store ad un prezzo maggiore.

Molti utenti, infatti, vista la situazione hanno pensato di acquistare un Pixel o Pixel XL dallo store ufficiale di Big G per poi rivenderlo su altri siti di vendita online, una pratica che però il team di Google non permette, così come sottolineato da un portavoce dell'azienda al portale Dan’s Deals: "Abbiamo identificato uno schema in cui ai clienti viene chiesto di acquistare dispositivi Pixel per conto di un negoziante, per poi rivenderli ad un prezzo più alto ad altre persone. Proibiamo la rivendita commerciale di device comprati attraverso Project Fi o Google Store, così che tutti possano avere la stessa possibilità di acquistare i prodotti al giusto prezzo".

L'azienda del noto motore di ricerca ha dunque bloccato gli account Google di diversi utenti che hanno rimesso in vendita gli smartphone Pixel e Pixel XL ad un prezzo superiore rispetto a quello proposto dallo store ufficiale, così da limitare questa pratica che viola i termini di servizio di Google. Tutti gli utenti che si sono ritrovati l'account bloccato non devono però temere poiché sempre dall'azienda arriva la notizia che presto tutti i profili, esclusi quelli aperti esclusivamente per comprare e rivendere gli smartphone Pixel, saranno presto riattivati: "Molti degli account sospesi sono stati creati solamente per mettere in atto questo comportamento. Dopo aver investigato sulla situazione, stiamo riabilitando l’accesso agli account genuini per i clienti che sono rimasti esclusi dai molti servizi Google sui quali fanno affidamento".