Presto Google potrebbe tracciare tutte le transazioni effettuate con carta di credito e di debito per fare shopping nei negozi. Ad annunciare la notizia è la stessa compagnia con sede a Mountain View che dichiara di voler tracciare gli acquisti degli utenti per poter dimostrare che le campagne pubblicitarie online fanno aumentare le vendite dei prodotti.

L'intenzione del team di Big G è quella di portare numeri concreti agli inserzionisti per portarli ad investire sempre di più sulle piattaforme online a discapito degli annunci pubblicitari in tv. Come evidenziato dai responsabili del popolare motore di ricerca, quando viene pubblicizzato un prodotto in Rete, nello stesso periodo si registra un’impennata degli acquisti, non necessariamente sui portali di e-commerce.

Per monitorare i pagamenti degli utenti effettuati tramite carte di credito e di debito l'azienda utilizzerà una sofisticata tecnologia di crittografia personalizzata in grado di catturare in forma anonima una serie di informazioni come la tipologia di acquisto, l’importo speso ed il luogo nel quale è avvenuto, il tutto rispettando la privacy dei consumatori.

L'idea di Google fa però preoccupare l’associazione Privacy Rights Clearinghouse che si dice preoccupata per la privacy degli utenti americani che effettuano acquisti con carte di credito: "Abbiamo notato dalla nostra esperienza che è estremamente difficile anonimizzare i dati". Staremo dunque a vedere come evolverà questo progetto di Google e se eventualmente verrà esteso anche in Europa dove il team di Big G dovrà riuscire a convincere il Garante della privacy dell’Ue circa il rispetto della privacy degli utenti che effettuano acquisti nei negozi senza contanti.