Ogni anno il noto motore di ricerca Google versa 3 miliardi di dollari ad Apple per poter essere il motore di ricerca predefinito su iPhone e iPad. A diffondere la notizia è un nuovo report pubblicato da Bernstein che evidenzia la partnership tra i due colossi tecnologici, una collaborazione che ovviamente offre vantaggi ad entrambe le aziende.

"Considerando che i pagamenti di Google rappresentano quasi tutto profitto per Apple, Google da sola potrebbe pesare per il 5% dei profitti operativi di Apple di quest’anno, per una crescita dello stesso parametro del 25% negli ultimi due anni"

Come riportato nella documentazione rilasciata dalla fonte, infatti, oltre il 50% del traffico da smartphone e tablet all'interno di Google proviene da dispositivi con sistema operativo iOS ed è dunque chiaro che il colosso di Mountain View decida di pagare per poter mantenere il dominio nel settore delle ricerche online.

Interessante osservare che la partnership tra Google ed Apple sia nata nel 2014 quando il team di Big G sborsò 1 miliardo di dollari l'anno per diventare il motore di ricerca di default sui dispositivi Apple. In soli tre anni la cifra è triplicata, evidenziando dunque l'ottimo ritorno economico da parte di Google con questa partnership. Sarà dunque interessante osservare come evolverà questa collaborazione, ricordiamo che da iOS 6 tra le app installate di default sugli smartphone e tablet Apple è stato eliminato il servizio di navigazione Google Maps, così come in precedenza era avvenuto anche con l'app di YouTube.