Secondo quanto riportato nel corso delle ultime ore dalla redazione della testata giornalistica Wall Street Journal, Apple avrebbe deciso di affidare la supervisione del progetto Apple Car, noto con il nome in codice "Titan", al manager Bob Mansfield. Come spiegato dalla redazione della nota testata, ad oggi dall'azienda di Cupertino non è giunta alcuna conferma ufficiale circa l'indiscrezione diffusa dai giornalisti del Wall Street Journal, tuttavia sembra che il progetto di realizzare un'auto elettrica a guida autonoma stia proseguendo lo sviluppo e da oggi sarà affidato a Mansfield.

Bob Mansfield in passato è stato vicepresidente del dipartimento di ingegneria dell'hardware dove ha contribuito allo sviluppo di prodotti di punta dell'azienda come l'iPad, l'iMac ed il MacBook Air. Nel 2012 si è dimesso pur continuando comunque a lavorare per l'azienda californiana su una serie di "progetti speciali" tra i quali figura anche l'attuale Apple Watch, l'orologio smart dell'azienda disponibile per l'acquisto dall'anno scorso.

Oggi Mansfield è a capo della divisione che si occupa del progetto Apple Car, tra i dipendenti a supporto del progetto anche numerosi ingegneri che in passato hanno lavorato a Tesla. Prima dell'arrivo di Mansfield il progetto iCar era affidato a Steve Zadesky che, secondo le informazioni riportate da una fonte anonima al Wall Street Journal, si sarebbe dimesso ad inizio anno per motivi personali. In passato lo stesso CEO di Apple Tim Cook ha dichiarato che "nei prossimi anni ci sarà un profondo cambiamento all’interno dell’industria dell'automotive". Staremo dunque a vedere come evolverà il settore dei veicoli a guida autonoma e come contribuirà Apple con l'introduzione dell'iCar.