Invieresti i dati del tuo passaporto per accedere ad un sito porno? Se vivi in Russia, questa non è una scelta ma un obbligo: il più grande portale pornografico del mondo, Pornhub, richiederà agli utenti russi di collegare il proprio account Vkontakte – il Facebook russo – che nel paese può essere aperto solo associando un numero di telefono e il proprio passaporto. La decisione è stata presa in seguito alla chiusura di Pornhub imposta dalle autorità lo scorso anno per la paura che le immagini pornografiche potessero finire davanti agli occhi dei bambini. Il sito è stato riaperto ad aprile con una verifica dell'età, mentre ora è arrivata la decisione di sfruttare l'account Vkontakte.

"Nonostante questo metodo non sia stato imposto dal governo, crediamo sia la soluzione migliore per i nostri utenti di seguire le leggi russe" ha spiegato il vice presidente di Pornhub Corey Price. "Per essere chiari, Pornhub non salva nessuna informazione personale: si tratta solo di un controllo per assicurarci che gli utenti abbiano più di 18 anni. Dal punto di vista di Vkontakte, tutto ciò che vedranno è la richiesta da quell'utente, ma non sapranno quale utente ha navigato su Pornhub". Per creare un account su Vkontakte i russi devono inserire il proprio numero di telefono e in Russia per acquistare una SIM è necessario portare con sé il proprio passaporto.

La decisione di chiudere Pornhub nel 2016 è stata presa dalla Roskomnadzor, il servizio federale che supervisiona le comunicazioni, la tecnologia e i media. Tra le altre cose, l'agenzia si occupa del monitoraggio del web e della censura di determinati siti che il governo non vuole rendere disponibili ai cittadini. Gli ultimi portali a cadere vittime di questa censura sono stati proprio Pornhub e YouPorn, utilizzatissimi da milioni di utenti in tutto il mondo e in Russia. L'oscuramento è terminato ad aprile.