L'introduzione di Facebook Watch rappresenta l'ennesima conferma che il social network di proprietà di Mark Zuckerberg sta puntando sempre di più sui contenuti video. La nuova sezione della piattaforma blu consentirà ai creators di ottenere ancora più visibilità, una soluzione introdotta dal team del colosso di Menlo Park per tentare di sottrarre utenti a YouTube.

Ora, per aumentare l'attenzione verso la piattaforma di Zuckerberg, il team di Facebook avrebbe deciso di investire centinaia di milioni di dollari per ottenere dalle case discografiche i diritti della musica, così da consentire agli utenti di caricare video anche con brani musicali coperti da diritti di copyright. A riportare l'indiscrezione la redazione di Bloomberg secondo cui i responsabili di Facebook avrebbero deciso di risolvere il problema dei copyright per le tracce audio dei video caricati dagli utenti acquistando i diritti d’autore della musica.

Già da tempo la piattaforma di Menlo Park è al lavoro per cercare di trovare accordi con gli editori musicali così da migliorare ogni aspetto del social network e tentare di attrarre sempre più utenti all'interno del social network. Se i rumor diffusi dai giornalisti di Bloomberg dovessero risultare corretti, dunque, entro qualche mese Facebook si occuperà di pagare i diritti d’autore alle case discografiche così che gli utenti possano utilizzare brani musicali coperti da copyright senza tuttavia violare i diritti.