Da sabato 30 aprile l’utilizzo dello smartphone dall'esterno per effettuare chiamate, inviare sms e navigare su internet dai paesi dell'Unione Europea costerà molto di meno. In attesa del prossimo 15 giugno 2017, giornata che segna l'eliminazione dei costi di roaming in Europa, già a partire da questo sabato gli operatori abbasseranno le tariffe dei costi del roaming internazionale per il mercato europeo.

A partire da sabato, infatti, tutti gli utenti residenti nel territorio europeo avranno la possibilità di effettuare chiamate in roaming alla tariffa massima di 5 centesimi per quanto riguarda le chiamate, 2 centesimi per i messaggi di testo e 5 centesimi per la navigazione internet. Ad oggi le tariffe europee sono di 19 centesimi per le chiamate, 6 centesimi per gli SMS e 20 centesimi per la connessione internet. I nuovi costi annunciati nella giornata di oggi sono da intendere IVA esclusa e si aggiungono a quelli previsti dal piano tariffario nazionale.

Queste tariffe saranno completamente eliminate a partire dal prossimo 15 luglio 2017, data che permetterà agli utenti europei di utilizzare gli smartphone all’interno degli stati membri senza alcun costo aggiuntivo. Nonostante l'eliminazione dei costi di roaming, l'Unione Europea ha creato una clausola di salvaguardia così da evitare abusi da parte dei cittadini europei. Per questa ragione un utente residente in Italia non avrà la possibilità di acquistare una SIM di un operatore di un altro paese europeo per sfruttando i costi più bassi, in questo caso saranno infatti previste delle tariffe extra.