Pornhub e YouPorn, i portali per adulti più famosi del mondo, sono stati bloccati dal governo Russo. La decisione è stata presa dalla Roskomnadzor, il servizio federale che supervisiona le comunicazioni, la tecnologia e i media. Tra le altre cose, l'agenzia si occupa del monitoraggio del web e della censura di determinati siti che il governo non vuole rendere disponibili ai cittadini. Gli ultimi portali a cadere vittime di questa censura sono proprio Pornhub e YouPorn, utilizzatissimi da milioni di utenti in tutto il mondo e in Russia. L'oscuramento ha avuto inizio martedì dopo la decisione di un tribunale russo.

I due portali sono quindi irraggiungibili dal paese e chi prova a collegarsi riceve un messaggio d'errore che spiega come il sito sia stato bloccato perché distribuiva contenuti illegali. Le autorità del paese hanno infatti decretato che Pornhub e YouPorn violano le leggi che regolano la distribuzione di contenuto pornografico e, in particolare, proteggono i bambini dalla visione di informazioni potenzialmente dannose. Non è la prima volta che siti web legati a contenuti pornografici vengono bloccati in Russia: lo scorso settembre, esattamente un anno fa, le autorità del paese avevano bloccato Pornhub e altri dieci portali con le stesse motivazioni, salvo poi ripristinare l'accesso nelle settimane successive.

Le autorità russe censurano regolarmente contenuti presenti su siti web e social network, soprattutto quando si parla di contenuti pornografici. Ad aprile del 2015 la Roskomnadzor aveva annunciato di voler chiudere 136 siti per adulti, una lista che includeva la versione russa di xHamster ma non Pornhub, che invece è stato bloccato in seguito. Recentemente il governo del paese ha preso di mira anche realtà come Reddit e Wikipedia, bloccandoli entrambi a causa di singoli contenuti considerati illegali. Entrambe le decisioni sono state revocate dopo che i due portali hanno modificato le voci come richiesto dalla Roskomnadzor.