Sono stati da poche ore pubblicati i risultati dello studio "Disintossicazione digitale: rilassarsi, distendersi e ‘staccare'" condotto dalla società di sicurezza informatica McAfee. I dati evidenziano che gli utenti non hanno intenzione di abbandonare smartphone e tablet durante le vacanze estive: il 57% rimarrà connesso anche in spiaggia mentre il 52% trascorrerà almeno un'ora al giorno con un dispositivo mobile per chattare con gli amici, controllare le mail e aggiornare i social network.

Lo studio in questione è stato condotta su 3mila persone di età compresa tra i 18 e i 55 anni residenti in Australia, Francia, Germania, India, Giappone, Gran Bretagna e Stato Uniti. Tra i dati evidenziati dallo studio realizzato dai ricercatori di McAfee è stato sottolineato anche che il 54% dei vacanzieri non resiste più di 24 ore senza inviare un messaggio mentre il 38% controlla le mail di lavoro almeno una volta al giorno, il 27% invece controlla la posta elettronica più volte durante la giornata.

Grande attenzione anche verso i social network che secondo lo studio vengono aggiornati dal 37% degli utenti in vacanza che non riesce a non pubblicare foto e aggiornamenti dei propri viaggi. La maggior parte degli intervistati (72%) non ha problemi a lasciare il PC portatile a casa per le vacanze estive ma solo il 27% è disposto a separarsi dallo smartphone. Gli utenti restano connessi anche in vacanza così da essere in contatto con i propri amici e familiari (62%) e per essere raggiungibili in caso di problemi di lavoro (16%).