Snapchat ha cancellato da Facebook la sua pagina con oltre 6,5 milioni di utenti. Una scelta a dir poco curiosa che sta facendo discutere sul web per il fatto che gli utenti che seguivano la pagina non erano pochi. A darne notizia è stato per primo VentureBeat che ha provato anche a contattare l'azienda che ha preferito non commentare. Ma secondo alcune fonti, sempre contattate da VentureBeat, vicine a Snapchat, pare che la scelta sia scaturita dal fatto che la pagina era "scarsamente utilizzata. In realtà l'ultimo aggiornamento sulla pagina è datato agosto 2013, ma forse prima di cancellarla si poteva provare a ridarle vita, di conseguenza alla base di questa azione c'è stata una scelta ponderata.

Subito dopo aver appreso la notizia della cancellazione della pagina di Snapchat su Facebook molti hanno cominciato a ricostruire la scelta arrivando a pensare che si tratti di una conseguenza della scelta di Instagram di lanciare le sue Instagram Stories, riprendendo in toto il format di contenuti lanciato proprio da Snapchat. Una ricostruzione che però non regge, una scelta di questo tipo non crea situazioni di particolari difficoltà per Facebook o indirettamente per Instagram, resta una decisione che non trova, fino a questo momento, una spiegazione plausibile, lasciando molta curiosità. Se provate a digitare l'indirizzo della pagina, https://www.facebook.com/snapchat, vedrete che comparirà il messaggio di Facebook con la dicitura: "Spiacenti, questo contenuto non è al momento disponibile".

Pare che l'ultimo aggiornamento sulla pagina in realtà sia da riferirsi al novembre del 2013, resta comunque un periodo di inattività più lungo di due anni, cosa non comune a questi livelli, anche perchè la pagina in questi anni e mesi è comunque cresciuta in termini di utenti.

E a destare ancora più curiosità è il fatto che, invece, resta attivo l'account ufficiale di Snapchat su Twitter con 1,58 milioni di follower e con un tasso di attività completamente diverso da quello che si registrava invece su Facebook. L'ultima azione (un retweet) infatti è di poche ore fa.

Resta dunque da capire il perchè di questa scelta e soprattutto il perchè Snapchat abbia preferito cancellare la pagina con oltre 6,5 milioni di utenti piuttosto che provare a ridarle vita e a suscitare interazione con la pubblicazione di contenuti.

Vedremo se Snapchat nei prossimi giorni fornirà una spiegazione.