È stata da pochi giorni presentata una nuova applicazione per smartphone, tablet e pc che permette di rendere più facile la ricerca delle tombe dei cari estinti. Il servizio si chiama Trip For Flowers ed è stato ideato dal torinese Sandro Barollo che tramite la startup Sistemap ha pensato di realizzare un'app in grado di consentire a cittadini e amministrazioni comunali il luogo esatto di sepoltura di un defunto.

Come spiegato dal fondatore del servizio in una recente intervista rilasciata ai microfoni di RaiNews: "In un futuro non troppo lontano il problema della gestione cimiteriale diventerà prioritario per tutte le amministrazioni comunali che dovranno fare i conti con la nuove normative sulla cremazione e con quelle sui piani regolatori costantemente da rivedere. Grazie alla geolocalizzazione, che consente di individuare le tombe attraverso un sistema informatico, è possibile ottenere una ‘cartina geografica' aggiornata dei propri cimiteri".

Attualmente il servizio è stato adottato da circa 8mila Comuni italiani che tramite l'idea di Barollo hanno la possibilità di mappare i cimiteri delle varie città. Per espandere il servizio il team di Trip For Flowers offrirà ai Comuni la possibilità di aderire al progetto gratuitamente fino al 2018, offrendo al Comune aderente un bonus di 1 euro per ogni tomba geolocalizzata. Oltre alla possibilità di trovare con facilità il luogo di sepoltura dei propri cari, Trip For Flowers offre una serie di servizi aggiuntivi a pagamento come la consegna dei fiori sulla tomba: "Grazie alle guide e ai tour operator che si occupano di turismo cimiteriale verrà artisticamente e culturalmente rivalutato il patrimonio presente nei più importanti cimiteri monumentali, così come espressamente chiesto dal ministro della Cultura, Dario Franceschini, nell'incontro di Caserta con gli associati della Sefit (Servizi funerari pubblici italiani)".