I possessori di Apple Watch sono tra le cause dell'aumento delle chiamate ai numeri d’emergenza statunitensi. A diffondere la notizia la redazione del New York Post secondo cui sempre più utenti utilizzerebbero inconsapevolmente la funzione SOS dell'orologio smart della mela morsicata, facendo partire chiamare al 911 tramite l'iPhone collegato. Questa situazione ha allarmato i responsabili dei numeri d'emergenza statunitensi, preoccupati del crescente numero di chiamate partite per errore dai possessori di Apple Watch.

Come dichiarato anche dal direttore esecutivo del Tolland County 911 in Connecticut, Tyler Millix, negli ultimi due mesi vi sarebbero stati nove falsi allarmi dovuti ad Apple Watch: "Continua ad accadere e questo aumenta il lavoro all’interno del centro di smistamento, togliendo tempo alle chiamate importanti. Non denigriamo la tecnologia, ma parliamo di buon senso. È un problema di consapevolezza dei consumatori. Le persone non hanno idea di quel che succede". Ad oggi da Apple non è giunta alcuna comunicazione sull'argomento nonostante già a settembre 2016 in Italia era trapelata la notizia da parte della polizia che informava di "decine di chiamate al giorno".

Il sistema d’emergenza disponibile in watchOS è senza dubbio di grande utilità per facilitare la richiesta di soccorsi in caso di pericoli, tuttavia sembra che la funzione si attiverebbe con troppa facilità, aumentando le chiamate accidentali verso il 911. Ora i responsabili dei centri di smistamento telefonico americano stanno cercando di comprendere in che modo gli utenti attivino involontariamente il tasto SOS di Apple Watch così da facilitare il colosso di Cupertino nella ricerca di una soluzione per limitare i falsi allarmi.