07:44

Twitter, gli utenti attivi crescono del 24% in un anno

Twitter in questo secondo trimestre del 2014 fa registrare un aumento del 24% degli utenti attivi su base annua. E rispetto all'ultimo trimestre, una crescita del 6,3%, 16 milioni di utenti attivi in più che adesso sono 271 milioni. Crescono anche le visualizzazioni del 15%

Twitter, gli utenti attivi crescono del 24% in un anno.

I dati che Twitter ha presentato relativi all’ultimo trimestre, il Q2 2014, hanno fatto registrare numeri positivi superando anche le attese degli analisti. Anche se resta ancora aperto il capitolo delle perdite, che sono adesso di 145 milioni di dollari, quasi il triplo dello scorso anno. Ma l’attenzione di tutti, e non solo degli investitori, era tutta rivolta alla base degli utenti della piattaforma, quella voce che negli ultimi mesi aveva destato no poche preoccupazioni e che aveva provocato scossoni, negativi, a Wall Street per il titolo (TWTR). A quanto pare c’è un miglioramento e anche i recenti Mondiali di Calcio in Brasile hanno dato il loro contributo.

Tradotto in numeri, perchè poi di quello si tratta, la base degli utenti attivi di Twitter nell’ultimo anno è cresciuta del 24%. Ad oggi gli utenti attivi sono 271 milioni, cresciuti del 6,3% (16 milioni di nuovi utenti attivi) rispetto all’ultimo trimestre, il Q1 2014, quando erano 255 milioni. Anche in questo caso la crescita ha superato le attese, infatti gli analisti si attendevano un numero di utenti attivi di 267 milioni. I dati sono dunque incoraggianti per gli investitori, anche se di fatto non ci si poteva attendere di più, proprio per la natura stessa sella piattaforma.

A questi dati, positivi, si associano anche i dati che riguardano le visualizzazioni totali in crescita del 15%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, 173 miliardi. Anche questo era un dato molto atteso che si riferisce al coinvolgimento degli utenti. E da questo punto di vista i Mondiali di Calcio hanno dato i suoi frutti.

Gli utenti che accedono alla piattaforma da mobile sono 211 milioni, ossia il 78% della base totale. Lo stesso valore percentuale riscontrato nel primo trimestre del 2014.

Gli analisti avvertono che nonostante i dati positivi, questo non significa davvero che ci si trovi di fronte ad una reale svolta. Insomma, smorzano un po’ gli entusiasmi. Se guardiamo il dato in modo oggettivo, non si può non riconoscere che il dato sia positivo. Ma se lo guardiamo in generale, sappiamo che questo, relativo agli utenti, era il principale problema di Twitter, compreso il coinvolgimento degli utenti sulla piattaforma. Twitter in realtà non ha masi smesso di realizzare numeri positivi, l’allarme era dovuto al fatto che ormai questi dati erano, si positivi, ma in calo. Lo scorso trimestre la crescita, rispetto all’ultimo trimestre del 2013, era stata del 3,9%. Adesso siamo al 6,3%, quasi il doppio, ma non certamente quel balzo che faccia davvero prospettare un cambio di prospettiva. E Twitter negli ultimi mesi ha molto lavorato anche dal punto di vista del coinvolgimento, basti pensare al nuovo layout dei profili che ha fatto molto discutere.

Insomma, ci sono dei segnali positivi, ma non sono davvero abbastanza per parlare di una solida crescita.

Approfondimenti: trimestrale, Twitter

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE