A conquistare milioni di giovani utenti sono ancora Snapchat e Pokémon Go, ma il predominio nel panorama della applicazioni mobile resta sempre saldo nelle mani di Facebook. Sono i dati pubblicati all'interno del Mobile App Report 2016 di comScore, un documento che indaga le tendenze in fatto di smartphone relative al mercato degli Stati Uniti. È proprio il settore statunitense a sottolineare l'importanza che ormai ricopre il mobile a livello internazionale, con sempre più minuti al giorno spesi all'interno di applicazioni e sempre meno passati davanti al PC.

È pari a due terzi del tempo passato sul digitale quello speso su dispositivi mobile: il 66 percento degli utenti americani preferiscono smartphone e tablet per navigare sul web e utilizzare i social network. Un trend che va di pari passo con la sempre maggiore diffusione del fenomeno Snapchat, che nella fascia 18-24 anni è ormai il re indiscusso: il 70 percento degli smartphone degli utenti appartenenti a questa fascia ha installata l'applicazione del social network "giallo". Discorso simile per Pokémon Go, che ormai ha raggiunto i 500 milioni di download e ogni giorno viene utilizzato da 20 milioni di persone.

Ovviamente a detenere lo scettro di social più utilizzato negli Stati Uniti (e nel mondo) è comunque Facebook, con tempistiche di utilizzo totalmente fuori scala: circa 13 ore al mese vengono mediamente spese all'interno dell'applicazione mobile, con un tempo superiore alla somma di quello che caratterizza tutte le altre app. Sono proprio queste che ormai catalizzano per il 58 percento l'attenzione degli utenti, con risultati particolarmente positivi per il navigatore Waze, i servizi di noleggio con conducente Uber e Lift, l'app per i ldating online Tinder, gli allenamenti di Fitbit e la tastiera personalizzata Bitmoji.