Usare il cellulare al buio nel letto prima di dormire potrebbe esserci fatale. Generalmente questi sarebbero i principali pericoli: aumento del rischio di cancro; incremento significativo di peso; problemi alla vista. Cosa c'è di vero? Sostanzialmente niente, questo genere di notizie allarmiste è possibile reperirle solo in siti dediti al clickbait, nulla vi è nei portali specializzati.

Rischio di cancro utilizzando il cellulare.

Non si capisce perché usarlo prima di dormire sarebbe una discriminante. Avevamo già trattato questo genere di bufale. Oltre trent'anni di letteratura medica ci rassicurano: nessuna correlazione è stata dimostrata. Si è parlato spesso anche di rischio artrite, per via dell'uso eccessivo, anche in questo caso parliamo di mera "fuffa". Tra i vari argomenti sempre verdi quello delle onde elettromagnetiche o della luce blu. Questo perché dovrebbero in qualche modo modificare il Dna, tuttavia proprio tale punto è insostenibile. Le onde elettromagnetiche per sortire tale effetto dovrebbero essere ionizzanti, cosa che non risulta affatto, per loro stessa natura. Questo invece ce lo aspettiamo da parte delle sostanze radioattive.

Aumento di peso.

Passare del tempo ad osservare il telefono prima di dormire non è certamente un esercizio aerobico, non di meno da qui a sostenere che togliendoci il sonno – ed aumentando così lo stimolo della fame – causerebbe l'aumento di peso ce ne passa. Oltre ad essere una conseguenza comunque indiretta, ciò che regola il nostro senso di fame e sazietà sono particolari ormoni, detti grelina e leptina che mediante mancanza di sonno vengono effettivamente alterati, tuttavia parliamo di insonnia – da sempre esistita – le cui cause trascendono il mero uso del cellulare.

Problemi alla vista.

In questo caso ad essere chiamata in causa è la luce blu. Tra gli effetti nocivi la "degenerazione maculare"  e la "cataratta". La prima si deve al processo di invecchiamento dell'occhio, la seconda può essere congenita o traumatica, ovvero dovuta a fattori genetici o a malattie precedenti. In entrambi i casi non c'è correlazione con la luce blu. Questi listati di problemi dovuti all'uso del cellulare vengono sempre riportati in blog di dubbia attendibilità, dove si pubblicano spesso tesi di complotto o altre fake news a scopo di clickbait. Se ne sono occupati recentemente anche i colleghi di Bufale.net. Non esistono ad oggi studi degni di questo nome che li supportino.