A poche ore dalla promozione attivata dalla compagnia low cost Ryanair che nel corso della giornata di ieri ha messo a disposizione degli utenti oltre 100mila voli al prezzo di appena 2 sterline, l'equivalente di 2 euro e 20, un gruppo di truffatori ha pensato di sfruttare l'onda mediatica generata dalla campagna promozionale per creare una pericolosa truffa su WhatsApp.

Come spiegato dalla Polizia di Stato tramite la pagina Facebook "Una vita da social", da qualche ora numerosi utenti italiani iscritti alla nota applicazione di messaggistica istantanea per smartphone hanno iniziato a ricevere strani messaggi che invitano a cliccare un link per ottenere un buono sconto Ryanair dal valore di 200 euro o, in alternativa, due biglietti aerei per volare in una città europea. Nel caso in cui doveste ricevere un messaggio di questo tipo il consiglio è quello di non aprire alcun link ed eliminare immediatamente il messaggio, non si tratta di alcuna promozione legata alla compagnia aerea Ryanair ma solo di una truffa messa in atto da un gruppo di criminali.

Dalla pagina Facebook che ha diffuso l'allarme si sottolinea che "una volta cliccato, il link ci porta a compilare un modulo con l'obiettivo di carpire informazioni e credenziali personali. Ryanair non è in alcun modo coinvolta da tale tentativo di truffa". La truffa del voucher Ryanair è molto pericolosa e si può diffondere anche tramite email o altri servizi di instant messaging come Telegram, Viber o Facebook Messenger. L'invito è quello di fare la massima attenzione e a non cliccare strani link poiché il rischio di diffondere la minaccia ai propri contatti è molto alto. Per aumentare il numero di persone coinvolte nella truffa, infatti, il modulo presente nel link invita ad inviare lo stesso messaggio ai propri contatti e ci iscriverà ad un costoso servizio in abbonamento in grado di prosciugare il credito telefonico in poco tempo. Sull'argomento è intervenuta anche la compagnia aerea che sottolinea: "Ryanair non ha attivo alcun account Whatsapp e non ha lanciato tale promozione. Esortiamo i clienti a evitare questa falsa offerta".