Con l'ultimo aggiornamento di WhatsApp per smartphone Android e iOS è stata introdotta la nuova funzione Stato, una novità che non è stata molto gradita dagli utenti poiché troppo simile alle Stories già disponibili da tempo su Snapchat, Instagram e Facebook. In maniera analoga a quanto avviene sugli altri social network di proprietà di Mark Zuckerberg, infatti, ora anche WhatsApp consente tramite la nuova funzione Stato di condividere con i propri contatti quello che si sta facendo: aggiornamenti con foto e video che si autodistruggono dopo 24 ore.

Fin dalle ore successive dall'introduzione di WhatsApp Stato le critiche sono state numerose, molti utenti hanno accusato WhatsApp di trasformare la piattaforma di messaggistica in un social network e numerosi fruitori del servizio si sono lamentati della rimozione degli stati permanente per far spazio alle storie. Viste le numerose critiche, secondo quanto riportato nel corso delle ultime ore dalla redazione del portale WABetaInfo, il team di ingegneri al lavoro su WhatsApp sarebbe pronto a rilasciare un nuovo aggiornamento dell'applicazione per smartphone per reintrodurre all'interno della piattaforma gli stati permanenti, la frase rappresentativa che ogni utenti aveva la possibilità di riportare insieme al proprio nome e all'immagine del profilo.

Già durante la prossima settimana i responsabili di WhatsApp Messenger potrebbero dunque rilasciare un nuovo aggiornamento su App Store e Google Play Store per introdurre nuovamente gli Status personalizzati che si andranno così ad aggiungere alle nuove "Stories" a tempo. In questo modo gli utenti WhatsApp avranno la possibilità di pubblicare aggiornamenti di stato che si eliminano automaticamente dopo un giorno con foto e video ed un messaggio di stato che potrà essere modificato ogniqualvolta lo si desidera.