WhatsApp è una della applicazioni di messaggistica più utilizzate al mondo con oltre un miliardo di utenti attivi ogni mese, motivo per il quale molti cyber criminali si sono specializzati nella diffusione di truffe tramite questa piattaforma. Sono numerose le truffe che utilizzano WhatsApp Messenger per diffondere pericolosi virus e attivare costosi abbonamenti a pagamento sugli smartphone delle vittime.

Tra le truffe più famose su WhatsApp troviamo senza dubbio la falsa comunicazione che informa gli utenti della scadenza dell'abbonamento al servizio, invitando le persone iscritti al servizio di instant messaging a cliccare un link per rinnovare l'abbonamento al servizio. In passato questa truffa ha colpito centinaia di utenti che hanno ricevuto la comunicazione direttamente nell'app per smartphone ma anche tramite email ed SMS.

Ora, con l'avvicinarsi della fine dell'anno, un nuovo gruppo di truffatori ha pensato di attirare l'attenzione lanciando una nuova minaccia che tramite il browser installato sui dispositivi degli utente apre una pericolosa pagina che riprendendo il logo ed i colori della celebre applicazione di messaggistica istantanea invita gli utenti ad aggiornare la versione di WhatsApp per evitare di perdere tutti i messaggi, le immagini ed i contatti salvati su WhatsApp. Ovviamente anche in questo caso si tratta di una truffa che non ha nulla a che fare con l'azienda di proprietà di Mark Zuckerberg.

Come spiegato anche dagli agenti della Polizia di Stato tramite il servizio "Una vita da social", la nuova truffa di WhatsApp fa credere agli utenti che se non si aggiorna subito la versione dell'app per smartphone Android e iOS si rischia di perdere tutte le conversazioni ed i file multimediali inviati e ricevuti. In realtà però, cliccando sul pulsante per aggiornare l'applicazione, si attiverà un costoso servizio in abbonamento che in poco tempo è in grado di svuotare il credito dalla SIM telefonica installata.