Da qualche ora stanno circolando in Rete numerosi articoli e guide per scaricare un'applicazione per smartphone che promette di spiare le conversazioni WhatsApp. Il software in questione è WhatsApp Sniffer e stando a quanto riportato da più fonti permetterebbe di leggere le conversazioni WhatsApp degli utenti che sono collegati alla stessa connessione WiFi, una notizia che ha messo in allerta numerosi utenti italiani, timorosi che le chat all'interno della popolare applicazione di messaggistica vengano lette da altre persone, facendo quindi temere il peggio per la loro privacy.

Secondo le informazioni diffuse da diversi blog, il software in questione può essere installato su tutti gli smartphone con sistema operativo Android e iOS per spiare le conversazioni degli altri utenti. Tuttavia va sottolineato che le conversazioni WhatsApp, soprattutto dopo l'introduzione della crittografia end-to-end, risultano impossibili da leggere da tutte le persone che non sono presenti all'interno della conversazione. Come spiegato dai responsabili della nota app di instant messaging, il tool utilizzato da WhatsApp si basa sulla tecnologia Open Whisper System, un sistema di protezione che implica il fatto che i messaggi inviati su WhatsApp possano essere decifrati e letti solo dai dispositivi che partecipano alla conversazione. Durante il "tragitto" viaggiano sotto forma di codice criptato e solo le chiavi presenti negli smartphone degli utenti presenti in chat possono decriptarli.

Per questo motivo è utile sottolineare che WhatsApp Sniffer non è in grado di accedere alle conversazioni degli altri utenti ed è quindi bene prestare la massima attenzione nel caso in cui si trovano in Rete link che invitano a scaricare file .apk per spiare le conversazioni WhatsApp: non esiste alcuna applicazione utile a questo scopo. Il rischio nello scaricare software come WhatsApp Sniffer è quello di installare sul proprio smartphone pericolosi virus in grado di rubare i dati personali degli utenti.