Uno schermo senza bordi avvolto da un corpo in ceramica. È la nuova proposta di Xiaomi, che con il Mi Mix punta ad innovare, per lo meno dal punto di vista dell'aspetto estetico. Ciò che colpisce immediatamente è infatti lo schermo da 6,4 pollici che, di fatto, elimina (quasi) ogni traccia di cornice, relegata all'impercettibile bordo curvo che circonda la parte frontale del dispositivo. In arrivo sul mercato cinese il prossimo 4 novembre, il Mi Mix avrà un prezzo di partenza di 516 dollari. Le forme dello smartphone sono opera del designer francese Philippe Starck.

La parte posteriore e i pulsanti del nuovo dispositivo di Xiaomi, una delle aziende cinesi più promettenti nel settore mobile, sono composti di ceramica, uno dei materiali più duri in circolazione, anche più dell'acciaio. Il nome non deve farvi pensare a fragili vasi o soprammobili: persino il nuovo Apple Watch Edition possiede un corpo in ceramica. Sul pannello frontale, invece, non è presente nulla se non lo schermo e la fotocamera, che però è stata posizionata nella parte inferiore del device. Il sensore di prossimità è stato sostituito dagli ultrasuoni, mentre l'altoparlante per le chiamate ha lasciato il posto ad uno speaker piezoelettrico, cioè che sfrutta la cornice metallica per generare i suoni.

xiaomi-mi-mix

Al suo interno, il Mi Mix monta un processore Snapdragon 821 – lo stesso dei nuovi Pixel di Google -, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Lo smartphone cinese dovrebbe supportare anche due SIM contemporaneamente e sarà venduto anche in una versione da 590 dollari che offrirà 6 GB di RAM e 256 GB di memoria. La batteria è da 4.400 mAh e la fotocamera posteriore è caratterizzata da un sensore da 16 megapixel. L'azienda definisce il Mi Mix un concept smartphone, quindi con molta probabilità le scorte non saranno numerose. Allo stesso modo, difficilmente il dispositivo vedrà la luce al di fuori della Cina.