Per quanto ne sappiamo al momento, il presunto calcolatore del reddito di cittadinanza comparve per la prima volta in una pagina Facebook e venne ampiamente smontato dal collega David Puente. Si tratta di una vera e propria esca che reindirizza gli utenti ad un semplice form, dove viene chiesta l’età e la situazione lavorativa, infine occorre inserire il proprio numero di cellulare. Per rendere il tutto più credibile nei vari passaggi compaiono immagini di personaggi politici come Matteo Salvini, Luigi Di Maio e Beppe Grillo. In un primo momento appariva associato anche un ente pubblico come l’Inps, il quale ne era ovviamente ignaro. A quanto pare questo contatore fittizio, il cui meccanismo di calcolo non ci è dato conoscere, adesso può comparire anche sotto forma di banner pubblicitario, questo significa che qualsiasi sito – anche appartenente a testate registrate – potrebbe esibirlo a sua insaputa.

Se leggete da cellulare non cliccate su questi link

Ma il sito dove eseguire il calcolo non è collegato a nessuna attività istituzionale.  Semplicemente si finisce per attivare un abbonamento con il servizio Musikdate. Si tratta di un servizio definito "multitematico per i giovani" che vi costerà 7 euro alla settimana. La trappola funziona molto più facilmente se effettuate queste operazioni dal cellulare. Nel caso siate incappati in questo genere di "servizio" o avete cliccato per errore sul banner pubblicitario, il consiglio è quello di contattare il vostro operatore telefonico per assicurarvi che non siano stati attivati servizi od offerte che solitamente possono sottrarvi velocemente diverse decine di euro. Con una semplice telefonata potrete assicurarvi di non aver attivato nulla e, in caso, disattivare i servizi in grado di svuotarvi il credito.