Un filtro contro i commenti offensivi che spesso sfociano nel bullismo. È l'ultima novità dell'applicazione di Instagram, social network fotografico che nel corso degli ultimi anni è diventato uno dei portali più utilizzati dalla fascia più giovane di utenti. Complice anche l'arrivo delle storie, Instagram si è in poco tempo trasformato in un punto di riferimento per gli adolescenti che nei social più blasonati, Facebook su tutti, non hanno mai mostrato interesse. Una situazione di certo interessante per il social, ma che ha anche portato all'apparentemente inevitabile diffusione del cyberbullismo all'interno dei commenti alle foto.

Così oggi Instagram ha deciso di avviare una lotta a questi contenuti d'odio aggiornando l'applicazione e introducendo un filtro per offese e insulti all'interno dei commenti. "A partire da oggi, Instagram filtrerà i commenti contenenti bullismo mirati a infastidire o offendere le persone della nostra community" ha spiegato l'azienda in una nota. "Le nostre Linee guida della community hanno sempre vietato il bullismo sulla nostra piattaforma: non tolleriamo il bullismo su Instagram. Si tratta del passaggio successivo nel nostro impegno costante nel mantenere Instagram un luogo aperto a tutti e solidale per tutte le voci".

Instagram, che ad oggi ha 800 milioni di utenti, ha preso a cuore la lotta al bullismo da ormai diverso tempo. Con la novità dell'ultima versione dell'applicazione, il social network non solo filtrerà offese e insulti, ma nasconderà anche i commenti negativi riguardanti l'aspetto fisico o il comportamento di una persona, arrivando a segnalare a moderatori umani gli account i cui commenti vengono filtrati continuamente. In questo caso Instagram potrebbe persino arrivare a bloccare il profilo del responsabile."Proteggere la nostra comunità più giovane è cruciale per farli sentire a loro agio ad esprimere chi sono" ha spiegato Kevin Systrom, cofondatore e CEO.