Dalle 10:00 di questa mattina i centralini della TIM Italia sono stati bersagliati da richieste di spiegazioni da parte degli abbonati, anche il profilo Twitter è stato oggetto di lamentele. Stando alle risposte standard fornite dalla società il problema sarebbe “locale”, anche se non si comprende bene quali siano i confini di questa "località". Curioso il fatto che a inviare nella maggior parte dei casi delle lamentele siano i giocatori PlayStation, lamentando di non poter giocare online, solo coincidenze? Al momento l'entità dei disservizi non sono abbastanza chiare da poter giungere a conclusioni accertate.

Non chiamatelo “down”

Tra i disservizi riscontrati ping alto, perdita di pacchetti gaming, streaming inaccessibili e difficoltà a collegarsi con server esterni a quelli italiani. Ora il problema a caldo sta anche nel distinguere le segnalazioni reali da mere coincidenze: la difficoltà a connettersi in una determinata zona potrebbe essere dovuta ad altri fattori ambientali, che vanno ad aggiungersi alle vere disfunzioni attribuibili alla società. Questa è la ragione per cui gli operatori incaricati di rispondere alle lamentele chiedono agli utenti inferociti di contestualizzare meglio il problema e “localizzarlo”.

Tra i più colpiti i gamer. Non sarebbe corretto parlare di vero e proprio “down”, come è invece accaduto in precedenza, infatti la mole di segnalazioni è ancora relativamente contenuta. Molte cose restano poco chiare. Sembra che le principali lamentele vengano dai gamer, ma al momento diversi titoli video-ludici non consentono ai server il collegamento con le rispettive utenze. Le regioni da cui arrivano le lamentele sarebbero principalmente la Campania, la Sardegna e la Lombardia. Fino a un’ora fa le segnalazioni sembrano rimanere stabili, anche se il problema non è ancora rientrato. Per lo più si riscontrano disservizi coi giocatori che usano console PlayStation.

Nel corso degli ultimi minuti TIM ha inviato una nota per spiegare la situazione:

“TIM informa di aver subito messo in campo tutte le azioni necessarie per ripristinare il corretto funzionamento del collegamento Internet che ha subito oggi un rallentamento in alcune zone del Paese, a causa di un danno provocato da una ditta che sta effettuando lavori in una tratta autostradale. Vista la particolare collocazione del cavo, i tempi di risoluzione sono stati dettati dalla difficoltà di poter intervenire in un’area caratterizzata da intenso traffico nelle condizioni di massima sicurezza. L’azienda stima di ripristinare il servizio nel corso della serata”.