Mario Gerla si è spento a Los Angeles all'età di 76 anni dopo una lunga lotta contro un tumore. È stato  l'informatico italiano che, insieme a Leonard Kleinrock, ha realizzato il primo collegamento a internet della storia e che da 40 anni viveva a Los Angeles, dove ha lavorato nel dipartimento di Computer Science della University of California di Los Angeles dopo aver conseguito il dottorato di ricerca. Proprio all'interno dell'ateneo americano aveva lavorato con Kleinrock e aveva messo in collegamento l'UCLA con altre università statunitensi, di fatto creando la prima connessione al web.

Nato a Milano, Gerla ha studiato presso il Politecnico prima di trasferirsi negli Stati Uniti per proseguire gli studi. Viaggio che lo ha poi messo in contatto con l'ormai celebre informatico americano con il quale ha realizzato la prima connessione ad internet. Proprio all'interno del dipartimento di Computer Science della University of California della città statunitense Gerla ha poi continuato la sua carriera come professore, assumendo il ruolo di massimo esperto di reti e mobilità intelligente.

"Mario è stato uno scienziato di altissimo profilo, che ci ha trasmesso quell’umiltà silenziosa, quello stile pacato che oggi costituisce un esempio" ha ricordato al Corriere Francesco De Leo, presidente di Kaufmann & Partners e amico di Gerla. "Tanto più prezioso in tempi in cui sembrano prevalere pericolosamente l’ignoranza e la voglia di prevaricare".