Ad inizio anno il team di Facebook ha annunciato il “Journalism Program”, un progetto che vuole sottolineare il valore che il social network dà al giornalismo. Ora, a pochi mesi di distanza dalla presentazione, i vertici della popolare piattaforma blu svelano "Facebook for Journalists Certificate", un corso sviluppato da Poynter Institute e Facebook con l'obiettivo di far scoprire ai giornalisti tutti le soluzioni offerte da Facebook e Instagram per facilitare il loro lavoro, dalla ricerca di informazioni all'utilizzo del mezzo per diffondere i contenuti. Tutti i giornalisti che decideranno di seguire il corso riceveranno un certificato tramite la piattaforma di e-learning Blueprint.

Il corso "Facebook for Journalists" è consigliato a tutti gli addetti del settore poiché include, oltre allo studio di tutte le funzionalità offerte dalla piattaforma, anche una serie di case histories e suggerimenti per la diffusione di news tramite Facebook. Come spiegato dal vice presidente del Poynter Institute Kelly McBride: "Non si può fare giornalismo senza Facebook. Per noi è un privilegio poter collaborare in questa guida per i giornalisti. Le informazioni contenute in questi corsi sono fondamentali per scoprire come ottenere informazioni tramite il social network e come distribuire le notizie su questa piattaforma". Facebook è diventata una piattaforma di fondamentale importanza per i giornalisti, utile per acquisire informazioni e per distribuire i contenuti ad un bacino di utenti in continua crescita.

L'obiettivo del corso promosso da Facebook ed il Poynter Institute è quello di formare i giornalisti all'utilizzo di queste piattaforme social così da migliorare la qualità del lavoro. Il corso "Facebook for Journalists" sarà costantemente aggiornato con tutte le ultime funzionalità offerte dal social, mettendo in evidenza i nuovi prodotti e le caratteristiche utili agli addetti del settore. Tutti i giornalisti che completeranno il corso riceveranno l'accesso al gruppo privato "Facebook’s News Media & Publishing" dove avranno la possibilità di condividere feedback e suggerimenti con altri giornalisti ed esperti di comunicazione così per migliorare i servizi offerti dal colosso di proprietà di Mark Zuckerberg.