29

condivisioni

CONDIVIDI
19 Giugno 2021 12:12

Immuni e l’app Io si aggiornano con i green pass: ecco come aggiungere il tuo

In queste ore le due piattaforme hanno ricevuto degli aggiornamenti sostanziali, grazie ai quali potranno reperire e visualizzare al loro interno le informazioni relative al green pass europeo che permetterà a vaccinati, guariti e negativi di viaggiare e frequentare locali senza restrizioni. Le procedure per farlo però sono leggermente diverse.
A cura di Lorenzo Longhitano

Due delle app che hanno debuttato nel pieno della pandemia di Covid-19 stanno per diventare fondamentali nell'aiutare la popolazione a ritrovare una parvenza di normalità nella fase dei vaccini. Si tratta di Immuni e dell'app Io, i due sistemi deputati rispettivamente al tracciamento dei contatti e ai contatti con la pubblica amministrazione; in queste ore le due piattaforme hanno ricevuto degli aggiornamenti sostanziali, grazie ai quali potranno reperire e visualizzare al loro interno le informazioni relative al green pass europeo che permetterà a vaccinati, guariti e negativi di viaggiare e frequentare locali senza restrizioni.

Sono passate solo poche ore dalla notizia della firma del Dpcm con il quale il premier Mario Draghi ha dato il semaforo verde all'implementazione dell'EU Digital Covid Certificate anche in Italia ma evidentemente gli sviluppatori delle due app gestite dal governo erano già preparati a lavorare sulle conseguenze del provvedimento: già oggi, installando o aggiornando sia l'app Io che l'app Immuni, si può trovare già al loro interno il percorso che porterà le due app ad accogliere le informazioni sul certificato lasciapassare.

Il documento assume in entrambe le app la forma di un QR Code – una immagine geometrica di forma quadrata e composto da quadrati di dimensione più piccola, che scansionata con un apposito dispositivo mostra i dati del certificato. Scaricare questo documento sul telefono anziché stamparlo comporta il vantaggio di non dove trasportare un documento in più nel portafogli e di poterlo mostrare semplicemente accendendo il telefono. Per ottenere questo lasciapassare sullo smartphone le procedure sono diverse a seconda dell'app utilizzata: chi ha già uno SPID attivo potrebbe preferire l'app Io, mentre chi non dispone ancora di una identità digitale dovrà per il momento ripiegare sull'app Immuni.

Come importare il green pass su Immuni

Dopo aver aggiornato l'app Immuni all'ultima versione disponibile, nella schermata iniziale apparirà un nuovo pulsante con la dicitura EU Digital Covid Certificate, attraverso il quale sarà possibile recuperare le informazioni del pass per importarle all'interno dell'app. La privacy degli utenti è preservata poiché questa sezione dell'app non è in comunicazione con quella che serve a comunicare la positività degli utenti; Immuni in questa modalità funziona semplicemente come un portafogli virtuale nel quale riporre ed estrarre velocemente il certificato di negatività o immunutà in formato digitale.

Per memorizzare il proprio green pass dentro a Immuni occorre inserire il codice relativo alla propria condizione unito ai dati della propria tessera sanitaria. CUN è il codice che viene fornito nei documenti delle autorità sanitarie dopo i tamponi molecolari; RNFE fa riferimento ai tamponi rapidi di tipo antigenico; NUGC è il codice legato ai certificati di guarigione e AUTHCODE è invece la chiave che viene comunicata via email o SMS dal Ministero della Salute dopo il vaccino. Dopo aver compilato la schermata il sistema ha i riferimenti per reperire il certificato e importarlo all'interno dell'app, dove rimarrà disponibile per il periodo di tempo legato alla certificazione scelta.

Come avere il green pass sull'app Io

Sull'app Io le cose sono più semplici, dal momento che per utilizzare i servizi dell'app è necessario autenticarvisi tramite SPID. L'app insomma sa già con chi ha a che fare e può reperire in autonomia tutti i certificati che servono per generare un green pass valido. Dopo aver aggiornato l'app all'ultima versione disponibile sarà una schermata automatica a spiegare il tutto: qui il green pass viene chiamato Certificazione Verde, e la sua disponibilità viene annunciata attraverso un messaggio, che si manifesterà da solo sotto forma di notifica proveniente dall'app. Il certificato, visibile all'interno dell'app, può essere anche salvato come una semplice foto da conservare nel rullino fotografico del telefono, oppure (prossimamente) direttamente nel wallet digitale dello smartphone.

Continua a leggere su Fanpage.it
Come aggiungere il Green Pass al Wallet di iPhone e Android
Come funziona l'app VerificaC19 che controlla i green pass (e stana i falsi comprati su Telegram)
Hai un locale? Ecco come chiedere a Google di rimuovere le recensioni false dei "no green pass"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni