Un robot per raccogliere lamponi, sostituendo in questo modo gli umani che nulla possono contro i numeri che sarà in grado di macinare la macchina. Si parla di circa 25.000 lamponi raccolti in un solo giorno, contro i circa 15.000 che un lavoratore umano è in grado di raccogliere in una giornata di 8 ore lavorative. L'idea è di Fieldwork Robotics, che sta attualmente sviluppando il robot il cui sviluppo ha richiesto 700.000 sterline. Se tutto andrà secondo i piani, però, potrebbe portare ad un considerevole aumento della produzione per le aziende impegnate nel settore ortofrutticolo.

Attualmente, però, il robot è chiaramente in una fase embrionale del suo sviluppo. È in grado di raccogliere lamponi, ma ad una velocità estremamente lontana da quella richiesta per raggiungere i 25.000 lamponi al giorno. Secondo il The Guardian, che ha potuto assistere ad una dimostrazione dal vivo, la macchina impiega attualmente circa un minuto per raccogliere un singolo frutto. In questo momento la fase di test si sta svolgendo presso una fattoria vicina a Chichester, nel West Sussex. Guidato da sensori e camere 3D, il robot alto quasi due metri è in grado di individuare i singoli frutti e raccoglierli grazie al suo speciale braccio, per poi gettarli in un vassoio. L'intero processo dovrebbe durare 10 secondi.

A consentire di raggiungere il tasso di raccolta elevato sarà anche il fatto che ogni robot sarà dotato di quattro braccia in grado di lavorare simultaneamente e, soprattutto, di farlo per 20 ore al giorno. Questo perché, ovviamente, i robot sono instancabili. La sfida più grande per gli sviluppatori è quella di riuscire ad adattare questo sistema a tutte le condizioni di luce, elemento fondamentale per consentirgli di individuare e raccogliere i frutti in ogni contesto. Se avrà successo, il progetto potrà affittare questi robot alle fattorie per un costo minore rispetto a quello richiesto dai lavoratori umani, che oggi costano tra 1 e 2 sterline a chilogrammo di lamponi raccolto.