Monitorare gli anziani e prevenire le cadute, è questa l'idea alla base della collaborazione tra l'app di fitness tracking Sensoria e Genesis Rehab, azienda americana che gestisce centinaia di case di riposo con un totale di oltre 800mila pazienti. Grazie a questa partnership le due compagnie avranno la possibilità di studiare l'attività di recupero degli anziani dopo una caduta, principale ragione di ferite o morte per gli anziani americani. Come spiegato dall'amministratore delegato di Sensoria Davide Viganò a Corriere.it: "La capacità di monitorare l'attività fisica di persone anziane, in clinica o a casa, di guidarle in esercizi di riabilitazione, di monitorare la camminata per prevenire cadute sono estremamente importanti per le 2000 case di riposo gestiste da Genesis".

Nata come startup per migliorare l'allenamento dei runner, il team di Sensoria ha deciso ora di concentrarsi anche sull'assistenza sanitaria: "Abbigliamento smart e sensori sono rilevanti in molti settori, non solo in quello sportivo, per esempio in alcuni scenari di assistenza sanitaria. La soluzione per il runner che Sensoria ha sviluppato con il virtual coach può essere adattata in uno scenario di riabilitazione fisica dopo infortuni o operazioni". Inoltre Viganò evidenzia che le stesse informazioni biometriche acquisite durante la camminata possono essere utilizzate per monitorare persone con problemi neurologici come Sclerosi Multipla, Diabete, Alzheimer e Parkinson così da tentare di prevenire le cadute.

Il team di ingegneri al lavoro negli uffici di Sensoria ha realizzato uno speciale calzino smart che, come spiegato dal direttore tecnico di Sensoria Maurizio Macagno: "Attraverso connessioni Bluetooth i dati vengono trasferiti sul cloud e poi analizzati con machine learning. I dottori o le infermiere potranno così controllare i loro pazienti in tempo reale attraverso una web dashboard che può essere impostata anche per inviare messaggi in caso di anomalie".