Nuova truffa all'interno dell'app di messaggistica WhatsApp. A segnalare la notizia i responsabili della catena di negozi Acqua & Sapone che tramite la pagina Facebook annunciano che da qualche giorno numerosi clienti stanno ricevendo falsi buoni sconto. Come riportato sulla pagina Facebook Acqua & Sapone: "In questi giorni, tramite messaggistica istantanea come WhatsApp, viene pubblicizzata la falsa emissione di un voucher sconto Acqua & Sapone, mediante immissione di dati personali. Attenzione, perché si tratta di una truffa che sta girando online!".

Come avvenuto in passato per le catene di supermercato Coop, Carrefour e Lidl, dunque, si tratta solo di una truffa che non ha nulla a che fare con il brand Acqua & Sapone. Un gruppo di malviventi ha pensato di sfruttare il logo della nota catena di negozi specializzata in prodotti per la casa e per il corpo per diffondere un falso sondaggio che invita a rispondere a tre semplici domande e condividere il link con altre dieci persone tramite WhatsApp Messenger per ottenere un buono sconto da 200 euro. In realtà però non esiste alcun voucher Acqua & Sapone, si tratta solo di una truffa nata con l'obiettivo di ottenere i dati personali degli utenti ed attivare costosi abbonamenti a pagamento non richiesti.

Non solo brutte notizie per gli utenti che utilizzano WhatsApp. Oltre a questa recente truffa, infatti, negli ultimi giorni si è tornato a parlare della nota app di messaggistica per via di un nuovo aggiornamento che ha introdotto su iOS e Android un'importante novità. Da qualche giorno WhatsApp Messenger consente di inviare all'interno delle chat ogni tipologia di file, consentendo anche di condividere foto e video nel formato originale, senza rischiare che la compressione dei file rovini la risoluzione dei contenuti.