Apple investirà 850 milioni di dollari nella costruzione di un impianto solare a Monterey, in California. Lo ha annunciato ieri il CEO dell'azienda Tim Cook, il quale ha aggiunto che l'opera sarà in grado di generare energia sufficiente per fornire potenza ai suoi due campus (compreso quello in costruzione), un data center e 50 negozi della mela.
L'annuncio è avvenuto nel corso della Goldman Sachs Technology Conference. L'impianto sarà grande oltre 500 ettari, pari a circa 750 campi da calcio, la più grande opera di questo tipo mai realizzata. Apple utilizzerà 130 MW per l'alimentazione dei suoi uffici, mentre 150 W saranno venduti alla Pacific Gas & Electric.

"Lo stiamo facendo perché è la cosa giusta da fare" ha spiegato Cook a Gary Cohn, presidente della Goldman Sachs, durante la conferenza "Si tratta di una mossa buona dal punto di vista finanziario, ci aspettiamo risparmi significativi".
La costruzione dell'impianto solare dovrebbe avere inizio verso la seconda metà dell'anno per poi concludersi entro la fine del 2016. Durante la conferenza Tim Cook ha inoltre avuto modo di commentare l'ormai imminente Apple Watch – indossato con fierezza sul palco – dicendosi "super emozionato" per le applicazioni di terze parti in via di sviluppo.

Cook ha spiegato che un'applicazione sarà in grado di capire se siamo stati seduti troppo a lungo e ci ricorderà di alzarci e fare una passeggiata tramite un piccolo tap sul polso. Il CEO di Apple si è anche sbottonato in merito alla recente partnership con IBM: "Se ci pensate, le abilità delle due aziende sono complementari".
"Apple ha una serie di incredibili device che le aziende vogliono implementare. IBM no" ha commentato Cook durante la conferenza "Questa non è una cosa piccola, la verità è che l'azienda non si è mossa verso il mobile come hanno fatto i consumatori". Ieri Apple ha inoltre distrutto un nuovo record, terminando la giornata con una capitalizzazione di oltre 700 miliardi di dollari.