In un documento depositato alla SEC (Securities and Exchange Commission, organo analogo alla nostra Consob) Apple fa il punto sui guadagni dei manager dell'azienda nel 2015. Dai dati presentati viene fuori che il CEO dell'azienda, il successore di Steve Jobs, Tim Cook, guadagna meno del suo CFO, il responsabile finanziario, l'italiano Luca Maestri, approdato a Cupertino nel marzo del 2014. Il capo di Apple ha guadagnato 10,3 milioni di dollari, in aumento rispetto all'anno precedente, quando erano 9,22 mln di dollari. Luca Maestri invece nel 2015 ne ha guadagnati più del doppio rispetto al suo CEO, 25,3 milioni di dollari con un aumento dell'81% rispetto ai guadagni del 2014.

Tra i manager di Cupertino che hanno guadagnato di più nel 2015 c'è da registrare il dato relativo ad Angela Ahrendts, responsabile Retail di Apple, che ha guadagnato 25,7 milioni di dollari, il guadagno più alto in assoluto per quanto riguarda il colosso californiano. Anche Eddy Cue, Senio Vice President e responsabile software internet di Apple, ha guadagnato più di Cook, 25 milioni di dollari. Ed è il caso di dire che, rispetto ai suoi manager, Tim Cook è proprio quello che ha guadagnato di meno, perchè anche Dan Riccio, responsabile hardware, e Bruce Sewell, consigliere generale e segretario di Apple, hanno guadagno cifre, identiche tra l'altro, di 25 milioni di dollari.

Luca Maestri, CFO Apple
in foto: Luca Maestri, CFO Apple

Questi dati si spiegano per il fatto che i guadagni sono costituiti dalla paga base e da altri incentivi, ma la parte più consistente è costituita da pacchetti di azioni che sono spesso vincolati, il che significa che sono titoli che maturano nel tempo e possono poi essere venduti negli anni. Guardando appunto i dati relativi a Luca Maestri, si nota infatti che il suo salario annuale è di 1 milione di dollari, ma la parte più consistente del guadagno deriva proprio dagli stock di azioni in suo possesso del valore di 20 milioni di dollari. Ecco perchè il guadagno poi arriva ad essere di 25,3 milioni di dollari, a cui sono stati aggiunti anche incentivi e compensazioni sulla paga di 4 milioni di dollari (lo stesso valore assegnato agli altri top manager). Tim Cook invece ha un salario di 2 milioni di dollari ai quali vanno poi aggiunti 8 milioni di dollari di incentivi, cresciuti di quasi il 20% rispetto all'anno scorso.

Tra i top manager non si conosce però il guadagno di Jony Ive, il responsabile della progettazione di Apple.

Vota l'articolo:
4.17 su 5.00 basato su 138 voti.
Aggiungi un commento!