Circa un mese fa Mark Zuckerberg ed il suo team hanno annunciato ufficialmente il rilascio di Facebook Moments in Italia, un'applicazione per smartphone che permette di raggruppare le foto salvate sul rullino fotografico del proprio dispositivo per poi essere spedite privatamente ad amici e famigliari.

Oggi i vertici del social network hanno deciso di forzare gli utenti a scaricare questa nuova app gratuita dall'App Store e Google Play Store informando gli iscritti alla piattaforma che a partire dal prossimo 7 luglio sarà necessario utilizzare Moments per poter gestire la sincronizzazione delle foto scattate tramite smartphone. Tutti gli utenti che utilizzano il social network di Zuckerberg per sincronizzare le immagini salvare sul rullino fotografico saranno quindi costretti ad installare questa nuova applicazione dell'azienda di Menlo Park per evitare di perdere tutte le foto sincronizzare fino ad oggi su Facebook.

Il servizio di "cloud storage" di Facebook è disponibile fin dal 2012 e permette agli utenti iscritti alla piattaforma di salvare tutte le foto presenti su un dispositivo mobile all'interno di un album fotografico privato. Ora il social network ha comunicato che per continuare ad usufruire di questo servizio senza perdere alcuno scatto di quelli sincronizzati in precedenza sarà necessario effettuare il download di Facebook Moments.

Il team di ingegneri al lavoro su Facebook sembra dunque intenzionato a far si che gli utenti installino sempre più applicazioni dell'azienda all'interno dei propri dispositivi mobile. A conferma di ciò nelle ultime settimane numerosi utenti che accedono al social network tramite il sito mobile hanno ricevuto una notifica che suggerisce di installare Facebook Messenger. Stando alle indiscrezioni, infatti, presto il sito mobile di Facebook obbligherà gli utenti ad installare l'applicazione di messaggistica istantanea: "Le tue conversazioni saranno spostate su Messenger. A breve potrai vedere i tuoi messaggi solo da Messenger".