Instagram cresce a vista d'occhio, ben più velocemente della concorrenza. L'applicazione di condivisione fotografica ha da poco raggiunto i 700 milioni di utenti, segnando la crescita più alta in così breve tempo della sua storia: il superamento della soglia dei 600 milioni di utenti era stato comunicato solo lo scorso dicembre. In breve, ad Instagram sono serviti solo 4 mesi per aggiungere 100 milioni di utenti alla sua base di utilizzatori. Un elemento che sottolinea la sempre più importante rilevanza del social network ora nelle mani di Facebook, l'unico nel quale le Storie hanno davvero avuto successo.

Basti pensare che il social network, lanciato nel 2010, ha impiegato tre anni per raggiungere i primi 100 milioni di utenti: lo ha fatto nel 2013. A marzo del 2014, invece, ha raggiunto i 200 milioni di utenti, per poi proseguire la sua crescita fino ai 600 milioni di 2016 e ai 700 milioni del 2017. Proseguendo su questa strada, Instagram potrebbe presto sfondare il tetto del miliardo di utenti, raggiungendo le sorelle Facebook, WhatsApp e Messenger. Si parla di utenti attivi ogni mese, quindi un dato che raggruppa sia gli utilizzatori seriali sia quelli interessati ad aprire l'app solo una o due volte al mese. Nonostante queste limitazioni, però, il dato è impressionante.

Secondo i vertici dell'azienda, la vertiginosa crescita è dovuta al miglioramento del processo di ricerca degli amici e allo snellimento della procedura di iscrizione. Parte del rinnovato successo potrebbe poi dipendere proprio dall'elemento che è riuscito a fare breccia nel cuore degli utenti nell'ultimo anno: le Storie "rubate" a Snapchat il cui utilizzo ha recentemente superato quello del concorrente: attualmente sono 200 milioni gli utilizzatori delle Storie su Instagram, contro i 150 milioni di Snapchat.