La Realtà Virtuale è indicata come uno dei trend che caratterizzerà già questo 2016 appena iniziato e sarà certamente protagonista al CES 2016 di Las Vegas, al via da domani. Ma le previsioni che fa Nvidia dimostrano che in effetti c'è un dato "reale" di cui tener conto. La previsione è che entro il 2016 meno solo l'1% dei pc in circolazione (1,4 miliardi secondo le stime di Gartner) sarà in grado di supportare la Realtà Virtuale, vale a dire 13 milioni di macchine. E saranno poi 100 milioni nel 2020. La realtà dei fatti dimostra quindi che ad oggi solo poche persone potranno utilizzare dispositivi come di Facebook Oculus Rift.

Se da un lato la Realtà Virtuale (VR) potrà effettivamente decollare nel 2016, vista anche la massiccia presenza di produttori che presenteranno i propri dispositivi al CES 2016 che si tiene da domani a Las Vegas, si stima infatti che gli espositori di VR saranno il 77% in più rispetto al 2015, dall'altro ci sono le previsioni che fa Nvidia che rivela un'altra realtà. Solo l'1% dei pc è in grado di supportare i dispositivi che permettono un'esperienza immersiva come ad esempio i Facebook Oculus Rift. IHS stima che entro la fine del 2016 saranno 7 milioni i dispositivi VR in circolazione.

Jason Paul, responsabile VR di Nvidia, afferma che per supportare dispositivi di Realtà Virtuale servono pc le cui prestazioni grafiche devono essere di almeno 7 volte superiori alle macchine attuali per funzionare correttamente con i migliori dispositivi.

E per fare in modo che le macchine possano essere in grado di supportare questo tipo di dispositivi è inevitabile un aumento dei prezzi per allestire i propri pc. Ad esempio, Oculus raccomanda a tutti coloro che utilizzeranno Rift di dotarsi di macchine con una scheda grafica potente come Nvidia GeForce 970 o  AMD Radeon 290. Inoltre è consigliabile un processore almeno Intel i5 con un minimo di 8 GB di RAM e due porte USB 3.0. Una dotazione che infatti fa aumentare i costi del proprio dispositivo. E' comunque da considerare il fatto che entro la fine di quest'anno questa dotazione potrà essere comunque più conveniente di oggi.

Vedremo quali saranno gli sviluppi che  con l'avvio delle vendite di Oculus Rift a partire proprio da domani 6 gennaio 2016.

Vota l'articolo:
4.12 su 5.00 basato su 41 voti.
Aggiungi un commento!