L'uccisione dell'afroamericano George Floyd da parte della polizia di Minneapolis ha scatenato proteste in tutti gli Stati Uniti che stanno maturando in una presa di coscienza di massa sulla disuguaglianza sociale che ancora opprime la popolazione di colore e le altre minoranze etniche in occidente. I movimenti e le iniziative a supporto dei manifestanti si stanno moltiplicando in tutto il mondo, e tra queste una delle più interessanti è il Bundle for Racial Justice and Equality: un pacchetto di quasi 1.500 videogiochi accessibile a questo indirizzo che i relativi sviluppatori hanno messo a disposizione di chiunque abbia intenzione di donare alla causa almeno 5 dollari .

In pochi giorni l'iniziativa — lanciata dal portale di giochi indipendenti Itch.io — ha già avuto un enorme successo e raccolto quasi 4 milioni di dollari, grazie anche all'enorme valore del materiale messo a disposizione dagli sviluppatori. Da una parte infatti i giochi presenti nel Bundle for Racial Justice and Equality provengono tutti da programmatori indipendenti e piccole case di sviluppo; d'altro canto, proprio non trattandosi di grandi produzioni, i titoli puntano tutto su creatività e originalità e per questo possono appassionare anche chi si avvicina per la prima volta al mondo dei videogiochi.

Acquistare ciascun titolo presente in catalogo costerebbe circa 7.000 euro, il che rende ancora più evidente quale sia stato il contributo degli sviluppatori alla causa. La donazione minima per avere accesso all'intero pacchetto è infatti di meno di 5 euro, anche se la donazione media effettuata dai più di 350.000 giocatori che hanno aderito all'iniziativa è stata di circa 10. I giochi sono quasi tutti compatibili con il sistema operativo Windows, ma una buona percentuale può essere instalalta anche sui computer con Linux e sui Mac: l'informazione è bene in vista tra le singole voci del catalogo, che si possono consultare prima dell'acquisto per avere un'idea di quanto offerto da ciascun titolo, insieme alle descrizioni, i trailer e le schermate di gioco.

L'offerta ha un limite di tempo e scade tra pochi giorni, nella prima mattinata di martedì 16 giugno. In quel momento la totalità delle donazioni ricevute sarà distribuita equamente a due fondi non profit statunitensi: il NAACP Legal Defense and Educational Fund e il Community Bail Fund, che si occupano di fornire assistenza legale e istruzione alle comunità in lotta contro la discriminazione.