Nelle settimane del lockdown abbiamo tutti imparato che rimanere confinati tra le mura di casa può essere frustrante, e che a patire questa condizione di isolamento possono essere soprattutto i più piccoli. Il coronavirus del resto non è stato ancora sconfitto ed è fondamentale continuare a limitarne la diffusione riducendo al minimo le uscite: fortunatamente le attività da svolgere in famiglia — così importanti per tenere impegnati e attivi i bambini — non mancano.

Il parco divertimenti Disney sul web

È di questi giorni ad esempio l'inaugurazione di Disneyland Paris a casa, un portale web dedicato ad attività online e offline di ogni tipo, animato dai personaggi e dalle mascotte della multinazionale dell'intrattenimento statunitense. Il sito è stato messo a disposizione da poco; sfruttando il tema del noto parco di divertimenti parigino, propone ricette da preparare in cucina, coreografie di danza da replicare in salotto, disegni e opere pieghevoli da stampare, colorare e montare, giochi online e molto altro.

Gli esperimenti online della Nasa

Le ragazze e i ragazzi appassionati di esplorazione spaziale e con una minima conoscenza dell'inglese possono invece puntare il browser su Nasa Kids' Club, un portale raggiungibile a questo indirizzo e gestito direttamente dalla celebre agenzia statunitense. Sul sito si può partecipare a una simulazione di guida di un rover su Marte, risolvere enigmi scientifici e distrarsi con un buon numero di giochi a sfondo educativo, ma anche partecipare a numerose attività STEM pensate per stimolare creatività e abilità nelle discipline tecnico scientifiche.

La sfida dei Lego

Un'altra idea per trascorrere più piacevolmente i giorni di confinamento passati in casa è lanciarsi nella Lego Challenge, una sfida online che consiste nel realizzare una costruzione diversa per ogni giorno del mese — ovviamente utilizzando esclusivamente i mattoncini Lego. Le istruzioni si trovano a questo indirizzo e metteranno alla prova la creatività di grandi e piccoli allo stesso modo.

Spazio al fai da te

Per gli appassionati di fai da te che non hanno paura di mettere leggermente in disordine la casa il consiglio è quello di iscriversi a canali YouTube come 5 minuti creativi, dove vengono proposti progetti semplici da realizzare con oggetti di uso comune (e in alcuni casi con la supervisione di un adulto). Seguire le procedure descritte a video è stimolante e portare a termine le attività proposte non può non portare un certo senso di soddisfazione in tutte le parti coinvolte.

Come tenersi in movimento

Su come stimolare l'attività fisica — fondamentale per tutti e a maggior ragione per bambini e ragazzi — qualche consiglio prezioso lo fornisce il sito dell'Istituto Superiore di Sanità, che tra i contributi pubblicati nell'ambito dell'emergenza coronavirus ha pensato anche allo sviluppo motorio dei più piccoli. Nella guida sono presenti le attività consigliate per i bambini dagli 0 agli 11 anni pensate per adattarsi anche all'isolamento domestico; in queste settimane di parziale riapertura più semplice intraprenderle anche all'aria aperta, con le dovute precauzioni.