Uno dei compiti nei quali gli algoritmi di machine learning si sono dimostrati più efficienti è mettere in correlazione grandi moli di dati che qualunque specialista di analisi in carne e ossa non saprebbe neppure iniziare a catalogare. Simili abilità si dimostrano particolarmente promettenti in ambito medico e scientifico, ma un'azienda statunitense sta pensando di sfruttarle per prevedere il successo di potenziali film prima ancora che le case di produzione diano l'ok alla realizzazione e aiutando queste ultime a dare il proverbiale semaforo verde a nuovi progetti.

L'azienda – racconta The Verge – si chiama Cinelytic, ha sede a Los Angeles e sviluppa un software che tenta di capire l'andamento di un film al botteghino basandosi sul successo di opere precedenti fondate su ingredienti simili. L'algoritmo prende in analisi tutti gli elementi costitutivi necessari alla realizzazione di una pellicola che gli vengono forniti: dagli attori principali a quelli secondari, passando per budget, genere e sottogenere, regista, sceneggiatori e tutto il resto della squadra tecnica; in cambio fornisce una stima dell'andamento al box office basata sulla attuale configurazione del progetto, suggerendo eventuali cambiamenti in ruoli chiave o secondari.

Come tutti gli algoritmi basati sul machine learning, il software sviluppato da Cinelytic è stato addestrato con una banca dati sterminata, costituita da una parte dai guadagni al botteghino di tutti i film usciti negli ultimi anni ai quattro angoli del globo; dall'altra la lista di autori, attori e tecnici che hanno contribuito alla realizzazione di ciascuna pellicola, con un livello di dettaglio che farebbe impallidire IMDB. La digestione di questa banca dati – ha assicurato Cinelytic a The Verge – ha permesso all'algoritmo di diventare un esperto senza rivali in fatto di produzione cinematografica: può prevedere se lo stesso film andrà meglio con Emma Watson o con Ben Affleck nel ruolo di protagonista, oppure formulare ipotesi molto specifiche, come il miglior regista per una pellicola di un determinato genere capace di sfondare nel mercato cinese.

Le produzioni cinematografiche del resto – soprattutto quelle di stampo hollywoodiano ad alto budget – sono operazioni commerciali sul cui investimento gli studios esigono un ritorno, e Cinelytic offre loro un metodo per prevederlo. Che si tratti di un metodo affidabile o meno sarà il tempo a dirlo, ma il rischio per gli spettatori è un altro: dal momento che l'algoritmo di Cinelytic si basa su dati del passato per prevedere il futuro, eventuali studios che decidessero di affidarvisi ciecamente potrebbero smettere di compiere scelte azzardate appiattendo il panorama delle offerte blockbuster ancora di più rispetto a quanto già sta accadendo da decenni.