vodafone 5g

È Milano la capitale europea del 5G. La città italiana è la prima del continente in cui si può già navigare utilizzando la connessione veloce a 5G, quella di ultima generazione. A lanciare questa linea è Vodafone, ad un anno di distanza dall'annuncio del progetto. L'operatore ha specificato, in una affollata conferenza a Teatro Piccolo di Milano, che la copertura è giù sull'80 percento della popolazione di Milano con rete 5G e che sono 120 i siti 5G già attivi. Con un investimento complessivo di più di 90 milioni di euro, Vodafone è capofila della sperimentazione a Milano promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e sta lavorando con 38 partner industriali e istituzionali per realizzare 41 progetti nei seguenti ambiti: sanità e benessere, sicurezza e sorveglianza, smart energy e smart city, mobilità e trasporti, manifattura e industria 4.0, education e entertainment, digital divide.

"Milano da oggi è la prima città in Italia con una rete 5G e diventa a pieno titolo la capitale europea del 5G – ha dichiarato Aldo Bisio, Amministratore Delegato di Vodafone Italia  La sperimentazione di Milano, che ha catalizzato gli investimenti di importanti realtà nazionali e internazionali, ha confermato l’effetto dirompente del 5G che ridisegnerà tutte le filiere industriali, aprirà nuove opportunità di internazionalizzazione per le imprese italiane, e inciderà sul benessere delle comunità.  Il 5G sarà la base essenziale per creare vera innovazione sociale nelle città: siamo partiti da Milano, da gennaio inizieremo la copertura delle principali città italiane, entro il 2019 completeremo le prime 5 città".

30 dei 41 progetti previsti, progettati per il 5G, sono stati già avviati e sono: Cittadino 4.0, Ambulanza connessa, Wearable in ambito sportivo, Sicurezza urbana e dei passeggeri nelle stazioni, Telecamere mobili per la video-sorveglianza, Droni per riprese aeree di sicurezza, Logistica dell’ultimo miglio, Servizi giornalistici di nuova generazione, Turista 4.0.

Tra i progetti 5G avviati da Vodafone e già presentati figurano inoltre: Robotica riabilitativa, Internet of Things per la telemedicina, Robotica collaborativa per l’Industria 4.0, Esperienza di acquisto tramite realtà aumentata, Lezioni 4.0 e Apprendimento immersivo.

Al termine dell'evento l'attenzione dei giornalisti si è concentrata, oltre che sui progetti presentati, anche su Huawei, il colosso cinese partner di tanti operatori, Vodafone inclusa, proprio sulla realizzazione del 5G. Alle tante domande, Aldo Bisio ha risposto: "Sottoponiamo tutti i nostri fornitori a controlli stringenti sugli standard qualitativi e di sicurezza, e Huawei si è dimostrato una delle eccellenze sotto il profilo delle prestazioni, non vedo per il momento rallentamenti nella costruzione della rete, che vede Huawei molto attiva nella parte radio. Nel caso in cui il governo dovesse decidere in modo diverso, allora ci adegueremo".