114 CONDIVISIONI
18 Agosto 2020
16:00

Addio Internet Explorer, Microsoft annuncia il pensionamento

A partire da agosto dell’anno prossimo il vecchio browser non si potrà più utilizzare neanche per accedere a prodotti e servizi della stessa Microsoft, come Microsoft Teams e Microsoft 365. La scelta non giunge inaspettata, dal momento che il gruppo sta puntando sempre di più sul browser Edge fino a inserirlo in uno degli ultimi aggiornamenti di Windows 10.
A cura di Lorenzo Longhitano
114 CONDIVISIONI

È stato uno dei browser più popolari del mondo e nei suoi 25 anni di vita (compiuti pochi giorni fa) ha letteralmente contribuito a fare la storia del World Wide Web: è Internet Explorer, lo storico programma sviluppato da Microsoft per navigare online che però ora si appresta ad abbandonare le scene. L'annuncio è arrivato da Microsoft, che ha anticipato come a partire da agosto dell'anno prossimo Internet Explorer non sarà più supportato neppure all'interno del pacchetto Office 365 (da pochi mesi ribattezzato Microsoft 365) e di Microsoft Teams: accedere a questi servizi dal browser in pensionamento non sarà più possibile, e per farlo occorreranno Microsoft Edge o un'alternativa moderna.

La mossa non giunge inaspettata. Da anni ormai Internet Explorer, divenuto nel tempo sinonimo di lentezza e inaffidabilità, era stato superato nell'utilizzo quotidiano da realtà come Google Chrome e Mozilla Firefox — tanto che Microsoft aveva deciso già nel 2015 di rimpiazzarlo con un browser nuovo di zecca per tentare di riguadagnare la fiducia degli utenti: Microsoft Edge. L'operazione non è andata come sperato: Edge, pur con le sue qualità, non è riuscito a riconquistare le quote di mercato perse da Internet Explorer negli anni precedenti, motivo per cui Microsoft si è recentemente messa al lavoro su una versione basata sul versatile e veloce motore interno di Chrome.

Il nuovo Edge basato su Chromium è diventato realtà il 20 febbraio, e in queste ore è protagonista di un aggiornamento di Windows 10 piuttosto controverso, che renderà impossibile disinstallare il programma dai computer con le ultime versioni del sistema operativo della casa di Redmond. Fino a quando Edge non avrà sostituito del tutto Internet Explorer come componente intimamente inserita all'interno di Windows 10, il vecchio browser non sarà del tutto abbandonato: gli aggiornamenti del sistema operativo impediranno che si trasformi in una falla di sicurezza; navigarci online però non è già più consigliato da tempo, anche perché molti dei moderni siti web fanno leva su funzionalità che Internet Explorer supporta solo parzialmente.

114 CONDIVISIONI
Ecco quando Internet Explorer sparirà: l'annuncio di Microsoft
Ecco quando Internet Explorer sparirà: l'annuncio di Microsoft
Microsoft acquisirà Bethesda: c'è l'annuncio ufficiale
Microsoft acquisirà Bethesda: c'è l'annuncio ufficiale
Microsoft chiude la piattaforma di streaming Mixer, i giocatori finiranno su Facebook Gaming
Microsoft chiude la piattaforma di streaming Mixer, i giocatori finiranno su Facebook Gaming
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni