La società di sicurezza informatica Zscaler ha da poche ore diffuso un messaggio per allertare tutti gli utenti in possesso di uno smartphone con sistema operativo Android. Nel dettaglio il team di esperti della Zscaler ha scoperto un malware in grado di sottrarre dati e bloccare i dispositivi fino al pagamento di un riscatto che permette di ripristinare lo smartphone. Il virus si nasconde all'interno dell'app Adult Player, una finta applicazione che promette agli utenti la visione di video porno gratuiti sugli smartphone ma che in realtà, una volta scaricata ed installata, attiva la fotocamera frontale dello smartphone e scatta una foto all'insaputa degli utenti. Subito dopo l'app mostra una schermata con la foto e la richiesta di pagamento di un riscatto di 500 dollari pena il blocco del dispositivo.

L'app Adult Player per Android non è altro che un ransomware, una tipologia di malware che blocca il dispositivo infettato fino a che l'utente non paga il riscatto. Come spiegato dallo chief technology officer di Intel Security in Europa, Raj Samani: "Questi codici maligni sono facili da disegnare e rendono bene. Un gruppo che abbiamo monitorato ha realizzato più di 75.000 dollari in 10 settimane", dal 2014 gli attacchi informatici di tipo ransomware sono aumentati del 127%. Prima di Adult Player gli esperi della Zscaler hanno scoperto un'altra applicazione con virus: Droid Porn, un'app che spacciandosi per l'Fbi terrorizzava gli utenti con un messaggio che li informava di aver violato la legge scaricando materiale pedopornografico e venivano così invitati a pagare una multa di 500 dollari tramite PayPal.

Per evitare problemi con le false applicazioni gli esperti di sicurezza informatica informano tutti gli utenti a prestare sempre la massima attenzione quando si effettua il download di un'app per smartphone, possibilmente scaricando solo attraverso il Google Play Store.