Opinioni
16 Aprile 2015
10:33

Agenzia per l’Italia Digitale, pubblicata la lista dei candidati per la guida dell’Agid

189 persone vogliono guidare la rivoluzione digitale italiana, ma solo una potrà farlo. Sono i candidati – i cui nomi sono stati pubblicati ufficialmente dal Governo – per il posto di direttore generale dell’Agenzia per l’Italia Digitale, lasciato da Alessandra Poggiani lo scorso 30 marzo dopo sette mesi di carica.
A cura di Marco Paretti

189 persone vogliono guidare la rivoluzione digitale italiana, ma solo una potrà farlo. Sono i candidati – i cui nomi sono stati pubblicati ufficialmente dal Governo – per il posto di direttore generale dell'Agenzia per l'Italia Digitale, lasciato da Alessandra Poggiani lo scorso 30 marzo dopo sette mesi di carica. Compito dell'Agenzia, la cui storia è ormai caratterizzata da diverse situazioni travagliate, sarà quello di gestire il piano Crescita Digitale 2014-2020 approvato lo scorso marzo dal Consiglio dei Ministri. Si tratta di un'operazione di trasformazione digitale da attuare grazie ad un fondo di 4,5 miliardi di euro.

Che la nomina del successore della Poggiani fosse una questione di settimane era stato chiaro fin da subito; un bando nel corso di aprile, poi entro la fine del mese il nome ufficiale. Gli interessati hanno avuto due settimane di tempo per candidarsi, mentre il Governo ha pubblicato la lista dei nomi solo poche ore dopo il termine della fase di candidatura. Sono state 189 le domande pervenute, ma solo 125 candidati hanno autorizzato l'inserimento del loro nome all'interno della lista pubblicata ieri. Molti di questi si erano già fatti avanti durante la selezione che ha poi portato alla nomina della Poggiani: Giuseppe Iacono (Stati Generali dell'Innovazione), Roberto Moriondo (Comitato d'indirizzo dell'Agenzia), Paolino Madotto (direttore Cefirst), Fulvio Ananasso (Direttore Studi, Ricerca e Formazione dell'Agcom) e Mario Dal Co (già alla guida dell'Agenzia dell'Innovazione), tra gli altri.

La nomina del successore della Poggiani dovrebbe avvenire entro la fine del mese. Anche perché l'ormai ex direttore generale potrà continuare a gestire l'Agenzia solo fino al 30 aprile, quindi la ministra della PA Marianna Madia dovrà annunciare un nome nel giro di pochi giorni. "L'operato del nuovo direttore proseguirà il percorso su quanto avviato dalla Poggiani" ha spiegato la Madia "Mantenendo le tre priorità: fatturazione elettronica, anagrafe unica e identità digitale". Alessandra Poggiani ha lasciato il suo incarico nell'Agenzia per candidarsi alle elezioni regionali del Veneto nella lista PD di Alessandra Moretti.

Giornalista dal 2002 specializzato in nuove tecnologie, intrattenimento digitale e social media, con esperienze nella cronaca, nella produzione cinematografica e nella conduzione radiofonica. Caposervizio Innovazione di Fanpage.it.
Agenzia per l'Italia Digitale: si dimette il direttore generale Alessandra Poggiani
Agenzia per l'Italia Digitale: si dimette il direttore generale Alessandra Poggiani
Agenzia per l'Italia Digitale, il nuovo direttore generale è Antonio Samaritani
Agenzia per l'Italia Digitale, il nuovo direttore generale è Antonio Samaritani
Il mercato Digitale in Italia è in crescita e le previsioni per il 2015 sono positive
Il mercato Digitale in Italia è in crescita e le previsioni per il 2015 sono positive
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni