All'interno di iPhone e iPad sono generalmente attivi sistemi di aggiornamento automatico del sistema operativo che aiutano anche a mantenere protetti i dispositivi da eventuali minacce informatiche. In questi giorni vale però la pena controllare se un nuovo aggiornamento del software sia disponibile, ed eventualmente scaricarlo e installarlo: secondo quanto dichiarato da Apple infatti nelle versioni di iOS e iPadOS immediatamente precedenti a quelle ora disponibili sono presenti bug pericolosi, che potrebbero esporre i due gadget agli attacchi di eventuali hacker.

Le vulnerabilità in iPhone e iPad

I bug sono stati scovati grazie all'aiuto di un ricercatore esterno all'azienda e riguardano due diversi elementi del software che compone iOS e iPadOS: il primo è il kernel, ovvero il nucleo del sistema operativo che mette in contatto le componenti fisiche del prodotto con il software; il secondo è Webkit, il motore grafico che consente al browser Safari e ad altre componenti del sistema operativo e delle app di visualizzare pagine web. Le vulnerabilità emerse non sono in grado – da sole – di mettere i prodotti degli utenti sotto il controllo di eventuali hacker, ma questi ultimi potrebbero comunque sfruttarle in una catena con altri bug per acquisire il controllo dei dispositivi o mettere le mani sui dati che contengono.

Apple non ha ancora spiegato nel dettaglio quali siano i problemi riscontrati né in che modo gli hacker potrebbero attaccare i prodotti – ad esempio se possano farlo in remoto o se abbiano bisogno di un accesso fisico ai dispositivi. Il problema non è dunque da sottovalutare, soprattutto per via di un dettaglio riportato dalla stessa Apple. Insieme alla segnalazione delle vulnerabilità il gruppo ha infatti ha riferito di aver avuto notizia che le falle riportate potrebbero essere già state sfruttate per compiere attacchi nei confronti degli smartphone e dei tablet del gruppo.

Come risolvere il problema

Fortunatamente mettersi al riparo da eventuali problemi è semplice, e per farlo basta aggiornare il sistema operativo dei dispositivi. La versione di iOS e iPadOS che corregge il problema è in entrambi i casi la 14.4: per controllare che il sistema operativo sia effettivamente aggiornato basta visitare le Impostazioni del gadget alla voce Generali e Aggiornamento software.