Negli scorsi mesi (e ultimamente anche in Italia) ha fatto scalpore l'esperimento avviato da Instagram per nascondere ad una ristretta cerchia di utenti scelta casualmente il numero degli apprezzamenti che compaiono in calce ai contenuti caricati sulla piattaforma. I risultati dei test non sono stati resi noti ma potrebbero essere stati incoraggianti, dato che Facebook sembra essere decisamente intenzionata a ripetere prove simili anche sul suo stesso social network, cancellando il numero dei mi piace dai post e dai contenuti multimediali pubblicati sulle proprie pagine.

L'attivazione dei mi piace nascosti è ancora incerta

La novità l'ha scoperta l'ormai nota ricercatrice informatica Jane Wong – che nei mesi è diventata un'autorità nello scovare le funzionalità nascoste e ancora non attivate di app e piattaforme digitali – ma la notizia è già stata confermata anche da Facebook a Techcrunch. La società ha parlato della funzionalità come di un test simile a quello condotto su Instagram e ormai attivo in 7 Paesi, ma ha anche anticipato di non aver ancora deciso se avviarlo oppure no. Per il momento insomma si tratta semplicemente di un sistema pronto a partire, ma con il freno a mano ancora tirato.

Mi piace nascosti, come funzionerà il test

Se il test dovesse effettivamente partire, possiamo aspettarci avverrà con modalità simili a quelle che hanno visto Instagram come protagonista: gli utenti prescelti insomma continueranno a vedere il conto dei mi piace totalizzati dai propri interventi, ma smetteranno di vedere quello dei post di amici, sconosciuti e pagine.

Un esperimento fallace

Con questo sistema Facebook sta cercando una soluzione per porre fine al dilagare di contenuti pubblicati sulle sue piattaforme all'unico scopo di ottenere più apprezzamenti possibile – un fenomeno che in molti considerano alla base di un'esperienza d'uso tossica. Il problema è che le modalità del test adottate su Instagram non regalano agli utenti prescelti questo tipo di libertà: quelli che hanno smesso improvvisamente di vedere il conto dei mi piace altrui sanno anche di far parte di una minoranza contrapposta a una maggioranza di persone che invece continua a confrontarsi con lo stesso sistema che Facebook mira ad abbattere.