over 55 social media smartphone

Una recente ricerca, promossa da Amplifon e condotta da Ipsos, "Smart ageing. La tecnologia non ha età", ha rilevato che gli over 55 hanno un grande feeling con le nuove tecnologie. Infatti,  sono sempre più a loro agio con social network e smartphone, e in particolare quelli italiani si dimostrano i più connessi, con il 76 percento che si collega a internet più volte al giorno. Sempre di recente, è emerso, restando in tema social network, che Facebook sta dimostrando proprio questo dato, con gli over 55 che aumentano del 17 percento in un anno.

La ricerca ha preso in analisi il rapporto che gli over 55, la categoria di età che viene definita "silver generation", di cinque paesi del mondo (Italia, Stati Uniti, Francia, Germania e Australia) hanno con la tecnologia. In particolare, gli utenti senior italiani risultano inseparabili dal proprio smartphone (76 percento) e primeggiano per l'uso dei social network (il 76 percento ha almeno un account). Il pc portatile è usato dal 63 percento di loro e il tablet dal 41 percento.

Per il 78 percento dei connazionali più maturi la tecnologia permette di semplificare la vita, per l'83 percento consente di fare cose che prima non si riuscivano a fare e per oltre un terzo può migliorare la salute (35 percento). Chattare è l'attività principale: quasi 9 intervistati su 10 hanno installato whatsapp (87 percento contro il 76 percento dei tedeschi e il 27 percento dei francesi) e oltre 4 su 10 messenger. Le app sono poi indispensabili per consultare il meteo (62 percento), navigare su Facebook (54 percento) e trovare le indicazioni stradali (53 percento), ma anche per le leggere le ultime notizie (40 percento vs 28 percento dei francesi e appena 22 percento dei tedeschi) e fare acquisti online (30 percento contro il 26 percento degli statunitensi e il 17 percento degli australiani e dei tedeschi).

Il 46 percento degli over 55 dichiara di connettersi per mantenere le relazioni con i propri familiari, contro il 78 percento degli australiani e il 77 percento degli statunitensi. Le motivazioni principali sono passare il tempo (59 percento), rimanere informati (48 percento) e rintracciare gli amici lontani (43 percento). Da sottolineare che il 25 percento degli intervistati italiani usa i social per discutere di temi di attualità e il 6 percento per scopi professionali come farsi pubblicità e trovare nuovi clienti.